Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


12
Se il pagamento per l'acquisto di un box auto è stato fatto con assegno bancario o postale, spetta la detrazione?

Se il pagamento per l'acquisto di un box auto è stato fatto con assegno bancario o postale, spetta la detrazione?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
:  Nel caso di acquisto di un box auto (nello specifico la data è dicembre 2013) pagato con assegno bancario o postale, spetta la detrazione? E se non spetta, esisterebbe una soluzione?
Grazie infinite

   



RISPOSTA
: Al fine di poter usufruire della detrazione fiscale del 50% è necessario che il pagamento sia effettuato a mezzo bonifico bancario dal quale risulti:

-  la causale del versamento (esempio: spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio art. 16 bis del Tuir);
-     il codice fiscale del beneficiario della detrazione;
-     il codice fiscale/partita Iva del beneficiario del pagamento;

Di prassi gli Istituti di Credito e/o le Poste già predispongono un’apposita modulistica da utilizzare in questi casi specifici in modo da “guidare” la persona alla compilazione di tutti i dati richiesti evitando così errori.

Nel suo caso specifico se il pagamento è stato effettuato con altre modalità la detrazione non spetta.

L’Agenzia delle Entrate, tuttavia, con la Risoluzione n. 55 del 07/06/2012 è intervenuta in merito ad un’Istanza di Interpello presentata da un contribuente che aveva eseguito il pagamento con bonifico bancario in modo incompleto non indicando, nello specifico, tutti i dati richiesti.

Nell’occasione l’Agenzia ha precisato che  la non completa compilazione del bonifico bancario/postale pregiudica, in maniera definitiva, il rispetto da parte delle banche e di Poste Italiane SPA dell’obbligo di operare la ritenuta del 4% a carico del beneficiario del pagamento, in ossequio alla normativa vigente, e, di conseguenza, si decade dal beneficio della detrazione. In questi casi è possibile “sanare” l’errore con la ripetizione del pagamento, anche nell’anno successivo, secondo le modalità previste.

In conclusione, sulla base del citato principio, si può ritenere che se lei nel corrente anno ripeta il pagamento con bonifico bancario, secondo le modalità su indicate, possa beneficiare della detrazione fiscale a partire dalla dichiarazione che presenterà nel 2015. Per effetto del nuovo pagamento, nell'ambito della propria autonomia negoziale, le parti potranno definire le modalità di restituzione  dell'importo originariamente pagato.

COSA C'E' DA SAPERE...
L’art. 16 bis del Tuir prevede una detrazione fiscale, per l’anno 2014, pari al 50%, delle spese sostenute nel limite di euro 96.000, relative alla realizzazione di autorimesse o posti auto anche a proprietà comune pertinenziali ad una unità immobiliare ad uso abitativo (Circolare 14.06.2001 n. 55, risposta 1.5.4).
La detrazione IRPEF non opera comunque sul costo effettivo di acquisto del bene, bensì solo su quello di realizzazione e costruzione così come attestato dalla dichiarazione del costruttore nella quale siano indicati i costi di costruzione.

In caso di acquisto di box pertinenziale la documentazione da conservare, per non perdere il diritto alla detrazione, è la seguente:
- atto di acquisto o preliminare di vendita registrato dal quale si evinca la pertinenzialità;
- dichiarazione del costruttore nella quale siano indicati i costi di costruzione;
- bonifico bancario o postale per i pagamenti effettuati nel quale siano indicati la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione ed il codice fiscale del beneficiario del pagamento.

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Il Patronato 50&PiùEnasco alla presidenza del Cipla

Tagli, incertezza economica, ritardi e scarsa vigilanza. Sono queste le valutazioni emerse e condivise nel corso della prima riunione del Comitato


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.