Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


09
VACANZE? Dipende dal tempo

Cancellazioni, rinvii, rientri anticipati e cambi di destinazione, gli italiani alle prese con il maltempo. Non solo, guerra e terrorismo internazionale "pesano" sulla propensione a viaggiare. L’indagine di Confturismo-Confcommercio.


Il maltempo estivo ha costretto il 15% degli italiani in vacanza– pari a 4.200.000 unità - a modificare i propri piani. Cancellazioni, rinvii, rientri anticipati e cambi di destinazione i comportamenti segnalati. Il 44% pensa che i tragici eventi di guerra e terrorismo degli ultimi mesi possano portare ad una diminuzione alla propensione a viaggiare.  Questi alcuni dei dati emersi dall'indagine sull'indice di fiducia del viaggiatore italiano elaborato da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l'Istituto Piepoli sulla base di interviste effettuate ad agosto. L’indagine per la prima volta registra una diminuzione della propensione degli italiani al viaggio (l'indice passa da 59 a 58 su 100) a causa dei tragici eventi di guerra e per la recessione economica che sta attraversando il nostro Paese. 

Tra le destinazioni preferite per settembre e ottobre vi sono la Toscana, il Lazio e la Sicilia. A livello europeo gli italiani invece preferiscono la Germania. Si dimezza  nei prossimi mesi la durata media del viaggio che passa dalle 8 notti agosto alle 4 di settembre/ottobre. L'arrivo dell'autunno aumenta l’attrazione verso le città e località d'arte. Ben il 38% sceglieranno queste destinazioni nei prossimi tre mesi, in forte crescita rispetto al 22% del mese di luglio. 

Il 58% degli intervistati guarda le previsioni del tempo prima di partire. Rispetto alla rilevazione di luglio, e per la prima volta da quanto l'indice è stato creato, diminuisce la propensione degli italiani al viaggio. L'indice, risultato di un algoritmo che combina le risposte date ad una serie di domande sulle abitudini e sulle previsioni di viaggio, si attesta ad agosto ad un valore pari 58, in diminuzione di un punto rispetto al mese precedente. Continua ad essere sensibilmente più elevato tra i più giovani (18-34 anni) e tra chi vive nei grandi centri e al Nord. 

L'impatto della recessione economica e degli eventi di guerra e terrorismo che si sono susseguiti nel corso dell'estate ha esercitato un effetto negativo sulla propensione al viaggio. Tre italiani su quattro preferiscono trascorrere nei prossimi mesi le loro vacanze in Italia. Il 52% è stato dunque influenzato, al momento della scelta della destinazione, dagli episodi di guerra e terrorismo. Questa paura, oltre ad avere avuto una diretta conseguenza sul peggioramento dell'indice, potrebbe portare ad una diminuzione della propensione a viaggiare all'estero.

Stampa

 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Le grandi crociere di 50&Più

L’Oriente, fra spiagge e cultura: Singapore, Malesia e Thailandia con Costa Fortuna dal 29 gennaio al 5 febbraio 2019


Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco a Ottawa

Premiato con l'Aquila d'oro, l'imprenditore italo-canadese Angelo Filoso


Legge di bilancio 2019: misure e costi annunciati

Tanti i nodi da sciogliere per il nuovo esecutivo: dalla Flat Tax al reddito di cittadinanza, dalla riforma delle pensioni agli impegni con l’Europa


A Venezia il Trofeo delle Olimpiadi 50&Più

Lecce, scende di un gradino e si classifica seconda, al terzo posto la squadra di Belluno. VIDEO


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.