Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


28
CONSUMI: l'aumento non c'è
,

Nessuna variazione tra maggio e giugno delle vendite al dettaglio.
Si salvano solo i discount. La crescita delle retribuzioni a luglio
ha toccato un nuovo minimo storico.

A giugno 2014 l’indice delle vendite al dettaglio resta invariato rispetto al mese precedente. Nella media del trimestre aprile-giugno 2014 diminuisce dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti. Lo rileva l’Istat dopo aver annunciato ieri la flessione per tre mesi consecutivi dell’indice difiducia dei consumatori. Il bonus Irpef di 80 euro, incassato a fine maggio, a giugno lascia i consumi complessivamente al palo.

Il segno positivo, seppur minimo, riguarda le vendite di prodotti alimentari che su maggio 2014 segnano +0,1%, mentre quelle di prodotti non alimentari un leggero calo (-0,1%).

Rispetto a giugno 2013, l’indice grezzo del valore totale delle vendite registra una diminuzione del 2,6%. Variazioni tendenziali negative riguardano sia le vendite di prodotti alimentari (-2,4%) sia per quelle di prodotti non alimentari (-2,8%).

La stretta sui consumi si fa sentire dappertutto. Nel confronto con il mese di giugno 2013, le vendite diminuiscono sia per le imprese della grande distribuzione (-1,3%) sia per quelle operanti su piccole superfici (-3,9%). Le vendite ai discount, invece, segnano +0,5%.

E sempre oggi l’Istat fa sapere che l’indice di fiducia delle imprese ad agosto scende a 88,2 da 90,8 di luglio. A vedere il futuro a tinte più fosche sono tutti i settori, manifatturiero, dei servizi di mercato, delle costruzioni e del commercio al dettaglio.

Ripresa economica rimandata, secondo Confcommercio. "Il dato  Istat conferma quanto già anticipato dall'Indicatore Consumi Confcommercio (ICC) e cioè che le misure prese fino ad oggi non hanno prodotto gli effetti sperati sui consumi e non sono state idonee a sostenere la fiducia delle famiglie, in calo anche ad agosto".Questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio alle rilevazioni diffuse dall'Istat. Il permanere di elementi di difficoltà dal lato delle famiglie, la mancata ripresa dei consumi, l'andamento del PIL nella prima metà dell'anno, hanno comportato anche un deterioramento del clima di fiducia delle imprese nel mese di agosto, tendenza che ha interessato gli operatori di tutti i settori. "Alla luce di questi andamenti  è presumibile che anche la seconda parte del 2014 possa mancare l'appuntamento con la ripresa economica, confermando, dunque, l'urgenza di interventi più incisivi che ridiano fiducia ad imprese e famiglie e si traducano in un effettivo miglioramento della domanda".

Infine, tanto per chiudere il cerchio, oltre ai consumi, anche le retribuzioni contrattuali orarie a luglio sono rimaste ferme su giugno, salendo solo dell'1,1% rispetto all'anno scorso. Si tratta della crescita annua più bassa almeno da 32 anni, ovvero dal 1982, data d'inizio delle serie ricostruite. Siamo quindi a un nuovo minimo storico. La crescita, seppure minima, si mantiene comunque più alta dell'inflazione, registrata nello stesso mese (+0,1%). Il vantaggio, stando ai dati dell'Istat, è di un punto percentuale.

Per saperne di Più: www.istat.it

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Il Patronato 50&PiùEnasco alla presidenza del Cipla

Tagli, incertezza economica, ritardi e scarsa vigilanza. Sono queste le valutazioni emerse e condivise nel corso della prima riunione del Comitato


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.