Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


25
Quando il MARITO va in pensione


Per la moglie possono insorgere problemi di salute: mal di testa, ansia, insonnia e anche depressione. In Giappone la “Sindrome del Marito Pensionato”, secondo le stime, colpisce il 60% delle donne nate negli anni del baby-boom.

 

Si chiama Sindrome del Marito Pensionato”, Retired Husband Syndrome” (RHS), una patologia ben precisa che mette a rischio la salute mentale delle donne quando il marito va in pensione.

I sintomi possono essere mal di testa, ansia, insonnia e spesso anche depressione. Secondo l'Istituto di ricerca indipendente IZA - con sede all'Università di Bonn - la sindrome è maggiormente diffusa nelle società con una divisione molto rigida dei ruoli in famiglia secondo il modello del capofamiglia occupato e della moglie casalinga. Quando il marito va in pensione, la donna è costretta a condividere con il coniuge l'intera giornata.

Sebbene nota dal punto di vista aneddotico, la “Sindrome del Marito Pensionato” non era mai stata prima d'ora oggetto di un'indagine formale per vedere se e in che misura il pensionamento del marito pesi sul benessere della moglie: ci hanno pensato Marco Bertoni e Giorgio Brunello dell'università di Padova che, sotto l'egida dell'IZA, hanno indagato il fenomeno utilizzando dati di un'indagine che ogni anno viene condotta in Giappone dove si stima che il 60% delle donne giapponesi della generazione del baby-boom soffra della “Sindrome del Marito Pensionato”.

 

Dall'approfondimento del fenomeno è emerso che per ogni anno di pensione in più per lui, sale di 5-7 punti percentuali il rischio della consorte di soffrire della sindrome con sintomi che vanno da stress ad ansia, da insonnia a depressione. I mariti, tra l'altro, presentano sintomi molto simili alle mogli. Inoltre, contrariamente a quanto ci si aspetta, se anche lei lavora, i sintomi sono ancora più forti in quanto la donna ha meno tempo a disposizione per occuparsi delle nuove esigenze del marito pensionato.

 

Gli autori sottolineano la necessità di studiare la pensione come un processo comune che colpisce la coppia: "Mentre si dibatte molto sull'aspetto economico e finanziario della preparazione al pensionamento, i nostri risultati suggeriscono che l'attenzione dovrebbe essere prestata alla preparazione per la pensione da un punto di vista psicologico, in modo da evitare o attenuare le conseguenze sulla salute mentale e il benessere di entrambi i partner" .


L.B.

 

Stampa
 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

L'arte in gioco con 50&Più

Torna il Concorso di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia. Invio delle opere entro il 6 aprile


Donne: in pensione più tardi dal 2018

Una panoramica dettagliata sui requisiti necessari per accedere alla pensione di vecchiaia e alla prestazione anticipata nel corso del nuovo anno


Pensioni: tornano a crescere, ma di poco

Dal prossimo gennaio è previsto un aumento dell’1,1% sull’attuale importo. Un valore modesto


Pensionati al lavoro

Gli over 60 impegnati in una attività lavorativa nel 2017 sono il 14,1%, un aumento del 3,6% sul 2008


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.