Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


01
Ristrutturazioni: occorre comunicare all'Agenzia delle Entrate la prosecuzione dei lavori oltre l'anno d'imposta?

Ristrutturazione edilizia: quando occorre comunicare all'Agenzia delle Entrate la prosecuzione dei lavori oltre l'anno d'imposta?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
:  stiamo eseguendo una ristrutturazione edilizia che e' iniziata nel 2013 e
prosegue nel 2014, per la quale intendiamo avvalerci dei benefici fiscali. Abbiamo due problemi.
Il primo: né  il commercialista né l'architetto ci hanno informato, se non ora, che andava fatta una comunicazione all'agenzia delle entrate (entro marzo?) per il passaggio dal 2013 al 2014. Potete gentilmente confermarlo? Come possiamo ovviare all'inconveniente? Secondo problema: pur avendo dato disposizione corretta per i bonifici relativi alla ristrutturazione presso la banca, nella certificazione di bonifico, alla voce relativa al beneficiario fiscale, compaiono tutti i contestatari contrariamente a quanto disposto: laddove e' stato indicato solo e soltanto il nome del sottoscritto, cui sono state intestate le fatture relative. Pertanto risulta un'incongruità tra l'intestatario delle fatture e il beneficiario dell'agevolazione fiscale indicata sul bonifico. Pur avendo contattato più e più volte, in tutti i modi e non senza difficoltà  il call-center della banca (con lunghe attese e rimpalli) non c'è modo di ottenere quanto correttamente impostato.
Cosa ci può' consigliare? In attesa di un cortese riscontro porgo cordiali saluti.


   


RISPOSTA
:

In caso di interventi di ristrutturazione edilizia (per i quali è prevista la detrazione di cui all’art.16 bis del TUIR), che si protraggono oltre l’anno d’imposta, non è previsto alcun tipo di comunicazione relativa alla prosecuzione dei lavori. Viceversa, in caso di interventi di riqualificazione energetica ( di cui alla Legge 296/2006 art.1 commi da 344 a 347) è previsto, in caso di prosecuzione dei lavori oltre l’anno d’imposta, l’invio all’Agenzia delle Entrate di apposita comunicazione. Il termine di presentazione del modello di comunicazione per la prosecuzione dei lavori è stabilito al 31 marzo dell’anno successivo. La mancata osservanza del termine tuttavia, non può comportare la decadenza dal beneficio fiscale; deve ritenersi, invece, applicabile la sanzione in misura fissa (da € 258 a € 2,065) prevista al D.Lgs. n. 471/1997, per omesso o irregolare invio di ogni comunicazione prescritta dalle norme tributarie (Circolare 23.04.2010 n. 21).

In conclusione, l’omissione è sanabile ricorrendo all’Istituto del Ravvedimento Operoso, mediante l’invio della comunicazione entro un anno dalla scadenza del termine e contestuale versamento della  sanzione in misura ridotta.

Infine, con riferimento all’intestazione del bonifico, si fa presente che l’Agenzia delle Entrate con la Circolare 4.04.2008 n. 34  ha precisato che : “…qualora non vi sia coincidenza tra il nominativo riportato nella scheda informativa e l’intestazione del bonifico o della fattura, la detrazione spetta al soggetto avente diritto nella misura in cui ha sostenuto effettivamente la spesa a condizione che detta circostanza venga annotata in fattura”.

Cosa c’è da sapere…

La legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147) ha prorogato la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

L’agevolazione è stata confermata nella misura del 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014.

La detrazione è invece pari al 50% per le spese che saranno effettuate nel 2015.

Per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, la detrazione si applica nella misura del:
- 65%, se la spesa è sostenuta nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015;

- 50%, per le spese che saranno effettuate dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016.

Dal 1° gennaio 2016 (per i condomini dal 1° luglio 2016) l’agevolazione sarà invece sostituita con la detrazione fiscale (del 36%) prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Il Patronato 50&PiùEnasco alla presidenza del Cipla

Tagli, incertezza economica, ritardi e scarsa vigilanza. Sono queste le valutazioni emerse e condivise nel corso della prima riunione del Comitato


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.