Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


18
Ristrutturazione edilizia. E' possibile beneficiare delle detrazioni se l'abitazione non è di proprietà e non è abitabile?

Ristrutturazione edilizia: è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali se l'abitazione non è di proprietà e non è abitabile?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
:  Chiedo se è possibile un chiarimento riguardo a questa situazione. Mia madre possiede un immobile non abitabile da ristrutturare dove io vorrei andare ad abitare al termine dei lavori.
Attualmente vivo con mia madre e mio padre in un altro immobile dove abbiamo la residenza.
Posso beneficiare della detrazione sulla ristrutturazione dell'immobile se le spese le fatturo e le sostengo io?
Ringrazio anticipatamente.


   


RISPOSTA
: L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile può fruire della detrazione IRPEF relativa agli interventi di ristrutturazione. Perché  il convivente possa beneficiare della detrazione non e' necessario che l'immobile oggetto degli interventi di ristrutturazione costituisca l'abitazione principale dell'intestatario dell'immobile e del familiare convivente, ma e' necessario che i lavori siano effettuati su uno degli immobili in cui di fatto si esplica la convivenza.

La medesima Agenzia ha anche precisato che la situazione di convivenza o l’eventuale qualità di comodatario del bene oggetto degli interventi di recupero, per legittimare la fruizione del beneficio, devono sussistere nel momento in cui si attiva la procedura finalizzata all’esercizio della detrazione.
Ne discende che nel caso in esame non vi sarebbero i requisiti per poter fruire del beneficio, da parte del figlio che non è proprietario dell’immobile da ristrutturare che, essendo non abitabile, non permette nemmeno l’esplicazione della convivenza.

Si evidenzia, tuttavia, che l’agevolazione spetta non solo ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese, fra cui anche il soggetto che ha ricevuto l’immobile in comodato d’uso, purché regolarmente registrato, sin dal momento in cui sono iniziati i lavori e sostenute le spese relative all’intervento.

    Cosa c’è da sapere…

    Possono usufruire della detrazione sulle spese di ristrutturazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), residenti o meno nel territorio dello Stato.
    L’agevolazione spetta non solo ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese:
    -    proprietari o nudi proprietari
    -    titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
    -    locatari o comodatari
    -    soci di cooperative divise e indivise
    -    imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce
    -    soggetti indicati nell’articolo 5 del Tuir, che producono redditi in forma associata (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a queste equiparati, imprese familiari), alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali.

    Ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati bonifici e fatture.

    Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
    Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

    Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

    50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

     Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

    Stampa






    AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
    Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

    COMMUNITY
    Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
    COLLEGAMENTI UTILI
    Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

    In Primo piano

    Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

    Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


    Quota 100: vecchie e nuove regole?

    Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


    Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

    Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


    Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

    Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


    Archivio News


     Forse ti interessano
     anche notizie su...
    LAVORO e PREVIDENZA
    Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

     TEMPO LIBERO
    Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

     COSTUME e SOCIETA'
    Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

    ECONOMIA e FINANZA
    Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


     
    Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
    La telefonata è gratuita da tutta Italia.