Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Fisco


01
RENDITE finanziarie dal 20 al 26%

Tra gli esclusi dalla nuova aliquota in vigore ci sono Bot e Bfp, la tassazione rimane al 12,5%. L'aumento riguarda gli interessi e altri proventi di conti correnti, depositi bancari e postali, obbligazioni, dividendi, risparmio gestito.

La tassazione sulle rendite finanziare da oggi aumenta di 6 punti percentuali passando 20 al 26%. La novità non riguarda i prodotti finanziari di emissione pubblica nazionale e dei paesi white list, o lista bianca, cioè quei paesi riconosciuti affidabili per trasparenza finanziaria.

Questo ennesimo aumento (iniziato dal governo Monti che portò l’aliquota dal 12,5% al 20%) è stato previsto dal recente decreto Irpef del governo Renzi per finanziare il bonus di 80 euro che da maggio è nelle buste paga dei lavoratori dipendenti con reddito complessivo inferiore a 26mila euro.

Panoramica dei prodotti “graziati”

Dalla nuova tassazione sono esclusi i prodotti di derivazione pubblica. Si tratta dei Buoni del Tesoro (Bot), dal redimento già molto magro, continueranno a essere tassati al 12,5%. Stessa cosa per i Buoni Fruttiferi Postali (Bfp) che mantengono anche l’esenzione dell’imposta di bollo se la cifra è inferiore a 5 mila euro.

La lista dei prodotti graziati si allunga con altri titoli del debito pubblico, Boc (Buoni ordianri comunali), Bor (Buoni ordinari regionali), Bop (Buoni ordinari provinciali), e titoli equiparati, emessi da organismi internazionali, nonché per le obbligazioni emesse da Stati esteri inclusi nella white list (per questi ultimi la tassazione passa dal 20% al 12%). Esentate inoltre le polizze del ramo I che investono prevalentemente in titoli di Stato i cui rendimenti saranno tassati al 12,5% mentre la quota derivante dalle obbligazioni e altri strumenti finanziari subirà la nuova aliquota del 26%. Infine, la nuova aliquota non si applica nemmeno alle forme di previdenza complementare. Per esse l’aumento è già scattato con il Dl 66/2014 che ha portato la tassazione dall’11% all’11,5%.

Carrellata dei prodotti “penalizzati”

L’aliquota di tassazione passa dal 20% al 26% sugli interessi e altri proventi di conti correnti, depositi bancari e postali, maturati dal 1° luglio 2014. La nuova misura è valida anche per i redditi derivanti da obbligazioni, titoli simili e cambiali finanziarie, maturati a partire dal 1° luglio 2014, indipendentemente dalla data di emissione dei titoli. Dal 1° luglio 2014, come precisato dall'Agenzia delle Entrate, l'aliquota di tassazione passa al 26% anche per i redditi diversi di natura finanziaria, con esclusione delle plusvalenze relative a partecipazioni qualificate.

Anche per il risparmio gestito (fondi comuni, gestioni patrimoniali) il passaggio è automatico e sarà il gestore a calcolare quanta parte dei guadagni è maturata con la vecchia aliquota e quanta dopo il rincaro. La tassazione al 26% sarà applicata a tutti gli strumenti soggetti al rincaro.

“L’affrancamento” al 20%: fino al 30 settembre viene data la possibilità di “affrancare” i capital gain maturati sugli strumenti finanziari detenuti su un certo conto titoli alla data del 30 giugno (non se inseriti nei casi di risparmio gestito). In questo caso il contribuente può scegliere di assicurarsi la tassazione al 20% pagando, senza vendere i titoli, un'imposta sostitutiva sulla plusvalenza "latente" ai valori di borsa del 30 giugno, con l'effetto che solo i proventi realizzati dopo tale data saranno tassati al 26%. Eventuali minusvalenze non ancora utilizzate sul proprio dossier titoli possono essere 'spese' per ridurre il valore della plusvalenza latente da tassare al 20%, eventualmente richiedendo questa informazione alla propria banca. Per 'affrancare' il capital gain al 30 giugno bisogna però avere a disposizione le risorse per versare le imposte al 20% sulle plusvalenze 'latenti'.

Per saperne di Più: Circolare Agenzia delle Entrate

                           

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.