Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


31
DISOCCUPAZIONE: record maschile
Sale la disoccupazione in Italia. Più colpiti gli uomini. Il confronto con la Germania ci penalizza. Intanto dalla Commissione europea sono in arrivo 8 miliardi di euro per l’occupazione.

Continua la scalata della disoccupazione in Italia. Lo ha reso noto l'Istat che ha diffuso i dati provvisori di dicembre: le persone senza lavoro in Italia sono salite a quota 2 milioni e 243mila. Nel confronto con l’anno precedente i posti di lavoro persi sono 23 mila. Stiamo tornando ai livelli di dieci anni fa. “Un peggioramento consistente dovuto - spiegano i tecnici dell'Istat - soprattutto all'incremento della disoccupazione maschile”.

A dicembre 2011, il tasso di disoccupazione è salito all'8,9% in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a novembre e di 0,8 punti percentuali su base annua. È il tasso più alto dal 2004 registrato nel nostro Paese. Gli occupati sono 22.903 mila, un livello sostanzialmente invariato rispetto a novembre, a causa di un calo della componente maschile e di una crescita di quella femminile.  

Più colpiti gli uomini
La disoccupazione maschile cresce del 5,1% rispetto al mese precedente e del 15,1% su base annua; il numero di donne disoccupate diminuisce rispetto a novembre del 3,9%.
Il tasso di occupazione maschile, pari al 67,1%, diminuisce di 0,3 punti percentuali rispetto a novembre e di 0,4 punti su base annua. Quello femminile (46,8%) registra un aumento di 0,3 punti percentuali sia in termini congiunturali sia rispetto a dodici mesi prima, mentre aumenta del 6,2% in termini tendenziali

L’occupazione giovanile
In Italia un giovane su tre è senza lavoro. A dicembre il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) si è attestato al 31%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali rispetto al 31,2% di novembre.

Il tasso di inattività
Gli inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuiscono dello 0,2% (-34 mila unità) rispetto al mese precedente. Il tasso di inattività si posiziona al 37,5%, con una flessione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,5 punti su base annua.

La Germania
Se in Italia diminuiscono gli occupati, in Germania accade il contrario: la disoccupazione è ai minimi storici. Il numero di disoccupati è calato di 34mila unità a gennaio dopo la contrazione di 25mila unità registrata a dicembre. Secondo le statistiche nazionali diffuse dall'agenzia per l'impiego, il rapporto tra persone in cerca di lavoro e forza lavoro è sceso al 6,7%.

Finanziamenti dall’Ue

Ieri il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso ha annunciato la disponibilità di 28 miliardi di euro di fondi strutturali non utilizzati per rilanciare occupazione e economia. Ne beneficeranno i paesi con i più alti livelli di disoccupazione, insieme a Grecia e Spagna, l’Italia è fra questi. A Roma arriveranno 8 miliardi di euro.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.