Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Fisco


16
GIORNATA da "bollino nero"


Secondo una stima elaborata dall’Ufficio studi della Cgia, le famiglie e le imprese oggi verseranno al fisco quasi 54,5 miliardi di euro tra imposte, tasse e tributi. Solo Imu e Tasi valgono 10,8 miliardi di euro.

 

Una giornata, fiscalmente parlando, da dimenticare. Un ingorgo di scadenze fiscali per famiglie e imprese che ammonta a quasi 54,5 miliardi di euro. Questo il calcolo fatto dalla Cgia di Mestre.
E' arrivato l'ultimo giorno utile per il pagamento della Tasi nei Comuni che hanno deliberato l'aliquota, poi l'Imu su seconde e terze case e negozi, mentre le imprese dovranno versare l'Irpef, le addizionali Irpef, l' Ires, l'Irap, l'Iva e tutta una serie di altre imposte minori.

 

Secondo la Cgia, non sono pochi i piccoli imprenditori che, a seguito del perdurare della stretta creditizia, hanno trascorso questi ultimi giorni con il pensiero di come recuperare le risorse per onorare questo 'ingorgo' fiscale. "Nel nostro Paese, purtroppo – afferma Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia-, oltre al carico fiscale che ha raggiunto un livello insopportabile c'è anche la difficoltà nel definire con esattezza gli importi da pagare. Si pensi che per espletare il pagamento delle tasse, in Italia sono necessarie 269 ore all'anno, pari a 33 giorni lavorativi. In Europa solo il Portogallo presenta una situazione peggiore della peggiore della nostra".

 

In base alla stima della Cgia, l'imposta più onerosa sarà l'Ires, ovvero la tassa sui redditi pagata dalle società di capitali: il gettito dovrebbe aggirarsi attorno ai 14,7 miliardi di euro. Molto alto anche l'importo che dovrebbe arrivare dal pagamento dell'Imu e della Tasi, 10,8 miliardi; sul terzo gradino del podio le ritenute Irpef versate dai datori di lavoro: l' importo dovrebbe aggirarsi attorno ai 9,7 miliardi di euro.

 

La Cgia segnala infine che in questa elaborazione ha tenuto conto delle disposizioni previste dall'imminente pubblicazione di un Dpcm con il quale si prevede di rinviare il termine di pagamento delle imposte risultanti dal Modello Unico dei contribuenti soggetti agli studi di settore. In particolare i contribuenti soggetti agli studi di settore potranno pagare senza aggravi sino al 7 luglio, mentre la scadenza del 16 luglio, entro la quale è possibile pagare con l'aggravio del 0,4%, è spostata al 20 agosto 2014.

 

Una buona notizia per le imprese c'è: l'ufficio studi della Cgia fa sapere che in quasi 2 Comuni capoluogo di provincia su 3 non si pagherà la Tasi sui capannoni.

Infine, da non dimenticare la Tari, l'imposta per la raccolta e smaltimento dei rifiuti (ex Tares/Tarsu). A meno che il comune non abbia deciso diversamente, la prima rata scade sempre oggi. Il modello di pagamento arriva direttamente a casa. Per essere sicuri della scadenza, consultare il sito del proprio comune o contattare l'ufficio tributi.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.