Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


21
Jobs act: prima PROVA

Entra in vigore oggi il decreto legge che interviene sul contratto di lavoro a termine e sull'apprendistato. Il primo provvedimento del Jobs act del Governo Renzi.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale nr. 66 del 20 marzo, entra in vigore oggi il Decreto Legge n. 34, su  le “Disposizioni urgenti per favorire il rilancio dell’occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese”.

Si tratta del primo atto del cosiddetto Jobs act, il nuovo codice del lavoro proposto dal governo Renzi. Il decreto interviene in maniera consistente sul contratto a termine e sul contratto di apprendistato oltre sulla semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese.

La pubblicazione del decreto contiene, a sorpresa, novità anche in merito alla decontribuzione dei contratti di solidarietà con un rifinanziamento del fondo. L'esigenza era emersa a seguito del tavolo del 19 marzo sulla vertenza Electrolux. L'articolo 5 introduce la possibilità di stabilire, con decreto interministeriale, criteri per la individuazione dei datori di lavoro beneficiari della riduzione contributiva in caso di ricorso al contratto di solidarietà, con un incremento a 15 milioni annui delle risorse appositamente destinate a partire dal 2014.
Gli altri provvedimenti nello specifico:

Il contratto di lavoro a termine e il contratto di apprendistato
Per il contratto a termine viene prevista l’elevazione da 12 a 36 mesi della durata del primo rapporto di lavoro a tempo determinato per il quale non è richiesto il requisito della cosiddetta causalità (il datore di lavoro viene esonerato dallo specificare le ragioni del limite temporale del contratto) fissando la soglia massima del 20% per l’utilizzo dell’istituto. Viene inoltre prevista la possibilità di prorogare anche più volte il contratto a tempo determinato entro il limite dei tre anni, sempre che sussistano ragioni oggettive e si faccia riferimento alla stessa attività lavorativa.

Per il contratto di apprendistato si prevede il ricorso alla forma scritta per il solo contratto e patto di prova (e non, come attualmente previsto, anche per il relativo piano formativo individuale) e l’eliminazione delle attuali previsioni secondo cui l’assunzione di nuovi apprendisti è necessariamente condizionata alla conferma in servizio di precedenti apprendisti al termine del percorso formativo. È inoltre previsto che la retribuzione dell’apprendista, per la parte riferita alle ore di formazione, sia pari al 35% della retribuzione del livello contrattuale di inquadramento. Per il datore di lavoro viene eliminato l’obbligo di integrare la formazione di tipo professionalizzante e di mestiere con l’offerta formativa pubblica, che diventa un elemento discrezionale.

La smaterializzazione del DURC
Un ulteriore intervento di semplificazione riguarda la smaterializzazione del DURC, superando l’attuale sistema che impone ripetuti adempimenti burocratici alle imprese. Per dare un’idea della rilevanza del provvedimento, si ricorda che nel 2013 i DURC presentati sono stati circa 5 milioni.
Per saperne di Più: Ministero del Lavoro.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.