Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


07
DONNE Over 50: sondaggio 50&Più

Hanno poco tempo libero nel fine settimana e circa una su dieci dichiara di non averne affatto. Va molto meglio per le giovani che in casa possono contare su un maggiore contributo dei loro compagni. Non a caso l'uomo più “volenteroso” ha un'età tra i 26 e i 35 anni e vive nel Nord-Ovest, mentre nel Sud e Isole, il 7,7% nella fascia 56-65 anni dichiara zero ore di collaborazione domestica.


Più si va avanti con gli anni e più aumentano le incombenze famigliari per le donne che hanno superato la soglia degli “anta”. Questo è il dato principale che emerge dal sondaggio realizzato da 50&Più, associazione di ultracinquantenni, dal titolo “Donne e uomini “alleati” in famiglia? Donne della “generazione sandwich”, divise tra il lavoro, il proprio nucleo familiare, quello di origine, con genitori e suoceri spesso da assistere, e gli amati nipotini da accudire per alleviare il carico dei figli.
 
Donne con poco tempo libero per lo svago nel fine settimana anzi circa una su dieci dichiara di non averne proprio. E gli uomini? Risultano sempre meno collaborativi andando avanti negli anni, sarà per una questione di tipo culturale, fatto sta che la mole di lavoro dentro e fuori casa per le donne in età matura è davvero grande. Va molto meglio per le giovani che possono contare su un maggiore contributo in casa dei loro compagni.
 
“Che gli uomini più anziani siano meno collaborativi – dichiara il sociologo Giovanni Battista Sgritta alla Rivista 50&Più nell'ampio servizio sul tema – si spiega con il fatto che sono cresciuti in anni in cui la cultura giustificava una netta divisione di genere delle attività domestiche e dei compiti di cura. Tra i giovani oggi le cose sono, per fortuna, cambiate; magari non in tutte le fasce sociali e non con la stessa intensità con cui sono cambiate nei Paesi del Nord-Europa, ma stanno comunque cambiando, dove più dove meno, nelle nuove generazioni. Il che lascia ben sperare per il futuro”.

 
 
Circa la metà dell'universo femminile
dedica alle incombenze domestiche
mediamente dalla 3 alle 5 ore al giorno
 
Il sondaggio 50&Più ha preso in esame coniugi o conviventi entrambi con un impiego, divisi per fasce d'età dai 26 ai 65 anni. L'impegno lavorativo sia per gli uomini sia per le donne e per tutte le fasce d'età si concentra nella stragrande maggioranza dei casi nelle canoniche 5 giornate settimanali, per una media di otto ore giornaliere di lavoro.
 
Il carico familiare - Dopo il lavoro fuori casa, quanto tempo è dedicato alle incombenze domestiche? Pulire, cucinare, accudire i figli, piccoli lavori di manutenzione e riparazione, insomma tutto quello che comporta la gestione della casa? In generale, circa la metà dell'universo femminile dedica alle mansioni domestiche dalle 3 alle 5 ore giornaliere. Un impegno che sembra impensabile per la stragrande maggioranza degli uomini: meno di uno su cinque nella fascia tra i 26 e i 35 anni uno su quattro in quella tra i 36 e i 45 anni e uno su dieci nelle ultime due fasce di età: 46-55 e 56-65. Gli uomini più maturi sono decisamente i meno collaborativi: circa uno su due al massimo dedica un'ora al giorno alle varie necessità della casa e della famiglia.
 
La cura dei genitori e nipoti - Oltre alla cura del proprio nucleo familiare c'è anche quella della famiglia di origine con genitori o dei suoceri avanti negli anni, nonché in molti casi anche l'accudimento dei nipoti. Questi aspetti non riguardano le coppie più giovani, visto che si presume abbiamo genitori autonomi e sicuramente non hanno nipoti. Discorso diverso per le fasce d'età dai 46 ai 55 anni e dai 56-65 con le dovute differenze tra i sessi. Nella prima fascia d'età oltre la metà  (52,3%) delle donne sono alle prese con genitori/suoceri e nipoti, con gli  uomini che se ne occupano solo nel 26,6% dei casi. Nella seconda fascia di età, invece, l'impegno degli uomini e delle donne si equivale.
 
 
Gli uomini più maturi sono i
meno collaborativi, al massimo
dedicano un'ora al giorno ai lavori in casa
 
 
Un tempo libero “ristretto” - Ma quanto rimane da dedicare al tempo libero nel fine settimana? Hanno più tempo libero le donne della fascia di età tra i 26 e i 35 anni, oltre 5 ore per una donna su tre. Le donne più mature risultano quelle più impegnate. Solo il 24,8% nella fascia di età tra i 36 e i 45 anni ha a disposizione mediamente oltre 5 ore di tempo libero. Disponibilità di tempo per sé che si abbassa ulteriormente per le donne nella fascia di età tra i 46 e i 55. C'è anche chi il tempo libero non ce l'ha, lo dichiara l'11,50% delle donne tra i 56 e i 65 anni, tra le quali, poco meno di una donna su dieci dichiara di disporre di oltre 5 ore di tempo libero (gli uomini uno su 5).
 
Al Nord-Ovest l'uomo più “volenteroso”
- La suddivisione per aree geografiche del sondaggio 50&Più dice che ha dai 26 ai 35 anni e vive nel Nord-Ovest: la metà dedica mediamente dalle 3 alle 5 ore al giorno  alle incombenze domestiche. E il più “pigro”? Attenzione perché nel Sud e Isole il 7,7% nella fascia di età tra i 56 e i 65 anni dichiara di non collaborare affatto. Consola, però, che il 53,8% affermi un impegno medio giornaliero di due ore.
 
“Nel nostro Paese – rileva 50&Più -  “l'alleanza” delle donne e degli uomini in famiglia è ancora lontana. In più, per le donne over 50 l’emergenza di conciliare il lavoro con i molteplici impegni famigliari ha assunto una prospettiva di lunga durata, visto che la riforma previdenziale ha allontanato di colpo l'età per andare in pensione. Una riforma che - sottolinea l'associazione - ha ignorato le conseguenze sulla cura dell'infanzia e degli anziani e non è stata supportata da nessun piano di servizi di assistenza sociale”.




 

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.