Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


24
Nel caso di redditi da lavoro inferiori a 5000 euro, occorre presentare il modello 730/2014?

Nel caso di redditi da lavoro inferiori a 5000 euro, occorre presentare il modello 730/2014?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
: Nel 2013 ho lavorato da marzo a dicembre per due diversi datori di lavoro con un contratto a progetto e un contratto di collaborazione coordinata e continuativa. L’imponibile totale è di 4600 euro.
Sono tenuta a presentare la dichiarazione dei redditi? Se sì, avendo cessato la collaborazione e il contratto a progetto, ed essendo sposata, devo procedere ad una dichiarazione congiunta?
Grazie


   


RISPOSTA
: Tra i soggetti obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi rientrano anche coloro che hanno percepito redditi di lavoro dipendente e/o redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente corrisposti da più sostituti d’imposta (salvo il particolare caso in cui l’ultimo sostituto d’imposta abbia provveduto ad effettuare il conguaglio tenendo conto anche degli altri redditi percepiti).

Nel suo caso, da quanto ci scrive, essendole stati corrisposti redditi da più sostituti d’imposta, in via generale, rientra tra i soggetti che devono presentare la dichiarazione dei redditi.
Si evidenzia, tuttavia, che visto l’ammontare di redditi percepiti (euro 4.600) se il sostituto d’imposta le avesse già trattenuto delle ritenute a titolo di Irpef e/o Addizionale potrebbe anche trovarsi nella condizioni di essere a “credito” verso l’erario.

La grande novità del corrente anno è che possono presentare il Modello 730 anche coloro che nel 2013 hanno percepito redditi “assimilati” a quelli di lavoro dipendete e che non hanno un sostituto d’imposta tenuto ad effettuare il conguaglio.

Le consigliamo, pertanto, di rivolgersi ad un CAF o ad un Professionista abilitato per la verifica della sua posizione fiscale e per accertare, dopo aver visionato la documentazione, l’effettivo obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi. Qualora la sua dichiarazione evidenziasse un credito verso l’erario, presentando il Modello 730/2014, potrebbe ottenere il rimborso in pochi mesi. Il modello 730, a scelta del contribuente, potrà essere presentato anche in forma “congiunta” con il proprio coniuge.

Cosa c’è da sapere…
L’articolo 51-bis del decreto legge n. 69 del 21 giugno 2013 prevede che i soggetti titolari dei redditi di lavoro dipendente, di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente possono presentare il Modello 730 anche in assenza di un sostituto d’imposta tenuto a effettuare il conguaglio.

La dichiarazione può essere presentata sia nel caso chiuda con un debito sia nel caso di esito contabile a credito.
Se dalla dichiarazione presentata emerge un credito, il rimborso è eseguito direttamente dall’Amministrazione finanziaria tramite:
-    accredito sul conto corrente bancario/postale del contribuente (se preventivamente comunicato all’Agenzia delle Entrate);
-    riscossione in contanti presso un Ufficio postale (per importi inferiori a 1.000 euro);
-    riscossione tramite Vaglia cambiario della Banca d’Italia (per importi oltre i 1.000 euro).

Se dalla dichiarazione emerge un debito, il soggetto che presta l’assistenza fiscale (CAF o professionista) entro il decimo giorno antecedente la scadenza del termine di pagamento, consegna la delega di versamento compilata al dichiarante per il pagamento. In alternativa, previo conferimento dell’incarico da parte del dichiarante, trasmette telematicamente la delega di versamento utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.



Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Il Patronato 50&PiùEnasco alla presidenza del Cipla

Tagli, incertezza economica, ritardi e scarsa vigilanza. Sono queste le valutazioni emerse e condivise nel corso della prima riunione del Comitato


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.