Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


07
Collaborazioni: come funziona la tassazione di una ritenuta d’acconto fino a 5.000 euro?

Collaborazioni: come funziona la tassazione di una ritenuta d’acconto fino a 5.000 euro?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
: Dovrei iniziare a breve una collaborazione pagata tramite ritenuta d'acconto. Sono sicura che l'ammontare non supererà i 5000 euro per quest'anno.
Posso inserire le ritenute d'acconto nel modulo 730 o devo dichiararle tramite un altro modulo?
Come funziona la tassazione sulla ritenuta d'acconto? Non riesco a capire se rimanendo sotto i 5.000 euro costituirà per me un guadagno puro oppure verrà ridotto all'osso dalla tassazione.
Grazie.



   


RISPOSTA
: Non è chiaro il tipo di rapporto lavorativo che lei intende instaurare. Peraltro si precisa che le prestazioni occasionali sono collaborazioni lavorative autonome che non possono superare, nello stesso anno, la durata di 30 giorni e i 5.000 euro di compensi percepiti per la totalità dei committenti. 
Il contratto di lavoro occasionale può essere utilizzato per qualsiasi tipo di lavoro e non ci sono limitazioni per quanto riguarda l’oggetto della prestazione lavorativa. Non è necessaria l’apertura di una partita IVA e nemmeno l’iscrizione ad un albo professionale: è sufficiente che il collaboratore presenti al datore di lavoro una ricevuta per prestazione occasionale. Il datore di lavoro verserà, per conto del collaboratore occasionale, una ritenuta d’acconto sul compenso pari al 20%. Inoltre, l’iscrizione alla Gestione Separata INPS dei collaboratori è obbligatoria soltanto per redditi imponibili superiori a 5.000 euro, sempreché sia rispettato il sopradetto limite di durata: i collaboratori occasionali, quindi, sono esentati dall’obbligo di versare i contributi.

In tutti i casi di lavori occasionali sono inquadrati fiscalmente come “redditi diversi” e tassabili anche nel modello 730, previa verifica della documentazione rilasciata al collaboratore per capire meglio la natura del reddito percepito. Ad ogni modo sarà possibile presentare il modello 730/2014 solo se, in sede di conguaglio fiscale (luglio), si avrà un sostituto d’imposta che garantisca il versamento di eventuali imposte a debito ovvero un credito a suo favore;  in caso contrario, dovrà presentare un modello unico 2014 come dichiarazione dei redditi 2013. 

Di recente introduzione il “decreto del fare”, ha esteso la possibilità di presentare il modello 730/2014 anche ai contribuenti che nel 2013 hanno percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente [articolo 50, comma1, lettere a), c), c-bis), d), g), escluse le indennità percepite dai membri del Parlamento europeo, i) e l), del TUIR], e nel 2014 non hanno un sostituto d’imposta che possa effettuare il conguaglio (vedi dettagli in “Cosa c’è da sapere…”)

Cosa c’è da sapere…

Il “decreto del fare” (Dl 69/2013) ha introdotto la possibilità di utilizzare il 730 anche per i contribuenti titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati, privi di un sostituto d'imposta tenuto a effettuare il conguaglio (sono esclusi alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, fra cui le indennità percepite dai membri del Parlamento europeo).

Se dalla dichiarazione (che va presentata a un Caf o a o a un iscritto nell’albo dei consulenti del lavoro oppure in quello dei dottori commercialisti ed esperti contabili, abilitati allo svolgimento dell’attività di assistenza fiscale) emerge un debito, chi presta l'assistenza fiscale trasmette telematicamente la delega di versamento; oppure consegna l’F24 compilato al contribuente, entro il decimo giorno antecedente la scadenza del termine di pagamento.
L’eventuale rimborso sarà, invece, eseguito direttamente dall’Amministrazione finanziaria. I contribuenti che vogliono ottenere l’accredito dei rimborsi sul conto corrente bancario o postale, accelerando i tempi di erogazione, e che non hanno ancora comunicato il codice IBAN, possono farne richiesta utilizzando il modello riservato alle persone fisiche. Il modello per comunicare l'Iban deve essere presentato dal contribuente esclusivamente in via telematica se è in possesso di pincode, tramite la specifica applicazione, oppure presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate, che provvederà ad acquisire le coordinate del conto corrente del richiedente.

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.