Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


29
Nel caso di una abitazione data in comodato d'uso ad un parente, il proprietario usufruisce dell'esenzione Imu/Iuc?

Nel caso di una abitazione data in comodato d'uso ad un parente, il proprietario usufruisce dell'esenzione Imu/Iuc?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
: sono proprietario di un appartamento dove mio figlio ed io siamo residenti. Possiedo anche una casetta in campagna, altro comune, ove potrei prendere la residenza, lasciando mio figlio unico residente nella abitazione principale. Desidero sapere - ai fini del pagamento IMU (ora IUC) - se l'abitazione principale ove è rimasto residente mio figlio - con il quale ho stipulato un contratto di comodato per detta abitazione - sarà assoggettata all'aliquota equiparata alle seconde case oppure diventerà esente da imposta.

Grazie 


   


RISPOSTA
: Ai fini IMU il soggetto passivo obbligato al pagamento è il titolare del diritto di proprietà o altro diritto reale (usufrutto, diritto di abitazione del coniuge superstite ecc.).

Per l’abitazione principale  il D.L. 201/2011 evidenzia tre aspetti fondamentali: quello dell’unica unità immobiliare, quello della residenza anagrafica e quello della dimora abituale.In pratica per usufruire delle agevolazioni per la cosiddetta “prima casa” questi tre requisiti devono sussistere tutti e tre contemporaneamente.

IL D.L. 102/2013 ha inoltre previsto, a decorrere dal 01 luglio 2013 (quindi per la sola seconda rata),  che i Comuni, con propria delibera, possono equiparare all’abitazione principale le case (e relative pertinenze) concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado (genitori e figli) che le utilizzano come abitazione principale. 

Queste ultime, pertanto, potranno usufruire delle medesime agevolazioni previste per la “prima casa” ivi inclusa l’esenzione dal pagamento del saldo Imu 2013 (restano escluse le abitazioni cosiddette di “lusso” con categoria catastale A/1,A/8, A/9). Si evidenzia che l’agevolazione in questione è limitata ad un unico immobile ed è subordinata alla presenza della relativa delibera comunale che ne fissi le modalità e le condizioni (ad esempio la delibera comunale potrà legare l’agevolazione alla presenza di requisiti personali o reddituali quali l’ISEE).

Tornando al suo caso specifico  per la sua casa in campagna si ritiene che possa usufruire delle agevolazioni “prima casa” se sussistono tutti e tre i requisiti su indicati (unica unità immobiliare, residenza anagrafica e dimora abituale).

Per l’altra abitazione di sua proprietà, data in uso gratuito a suo figlio e ubicata in un altro Comune,  deve verificare se il Comune, nella propria delibera, ha previsto delle agevolazioni per le abitazioni concesse in comodato ai parenti in linea retta. Le ricordiamo che, secondo quanto disposto dal D.L. 102/2013, i Comuni possono ora deliberare entro il 30/11/2013 e pubblicare le proprie delibere sul loro sito informatico entro il nuovo termine del 09/12/2013.


Cosa c’è da sapere…

Con un Comunicato del 27/11/2013 il Consiglio dei Ministri ha confermato l’abolizione della seconda rata Imu per l’abitazione principale ma sembrerebbe che tale abolizione non sarà “totale”.
Il Decreto è ancora in fase di finalizzazione e potrebbero essere richiamati alla cassa (entro il 16 gennaio 2014) coloro che possiedono la “prima casa” in quei Comuni che nel 2013 hanno aumentano l’aliquota Imu base del 4 per mille per l’abitazione principale rispetto a quella deliberata nel 2012. In questo caso si verserebbe una quota parte dell’aumento per il solo secondo semestre dell’anno (la prima rata, infatti, era stata già totalmente abolita dal D.L. 102/2013).

Dal 2014 entrerà, invece, in vigore la IUC (Imposta Unica Comunale). Tale imposta comprenderà l’IMU, che resterà in vigore ad eccezione della “prima casa” se non classificata tra le abitazioni cosiddette di lusso, la TASI sui servizi indivisibili e la TARI sui rifiuti. 
La nuova imposta si dovrebbe pagare in quattro rate annuali, salvo diverse disposizioni dei Comuni, e al suo interno compariranno tre distinti importi (uno per ogni tributo). 
La somma tra la Tasi e l’Imu non potrà mai superare l’aliquota del 10,6 per mille (l’aliquota massima prevista per l’Imu sulle seconde case) ed inoltre i Comuni potranno prevedere delle detrazioni di importo variabile per alleggerire il peso della Tasi.

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.