Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


15
In caso di acquisto di un box pertinenziale, quale documentazione deve rilasciare l’impresa costruttrice?

In caso di acquisto di un box pertinenziale, quale documentazione deve rilasciare l’impresa costruttrice?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
: Sto per acquistare un box da un impresa costruttrice per un costo di euro 40.000. Mi hanno detto che l’impresa deve rilasciarmi una specifica dichiarazione a riguardo. Mi potete aiutare a capire di cosa si tratta e quali altri obblighi devo assolvere per recuperare il costo del box nella mia dichiarazione dei redditi?

Grazie.


   


RISPOSTA
: Con riferimento alla sua domanda, occorre precisare che la detrazione IRPEF del 50% per una detrazione massima consentita di 96.000 euro, non opera  sul costo effettivo di acquisto del box, bensì su quello di realizzazione e costruzione.

Per fruire della detrazione Irpef del 50% sull’acquisto o assegnazione di un box o posto auto pertinenziale, è necessario che in sede di compravendita o assegnazione, l’atto attesti la “pertinenzialità” rispetto all’immobile abitativo. 

L’impresa costruttrice o cooperativa edilizia rilascia quindi una dichiarazione nella quale sono attestate le spese di realizzazione del box o posto auto. Il contribuente è tenuto a corrispondere il prezzo di acquisto risultante dall’atto di compravendita o assegnazione tramite bonifico bancario.

E’, quindi, indispensabile conservare:

  • l’attestazione delle spese di realizzazione consegnata dall’impresa costruttrice o dalla cooperativa edilizia (su detto importo va calcolata la detrazione spettante al contribuente);
  • atto dal quale risulti il vincolo pertinenziale con l’abitazione;
  • bonifico bancario o postale per i pagamenti effettuati;


Cosa c’è da sapere…

In caso di versamento di acconti, la detrazione spetta in relazione ai pagamenti effettuati con bonifico, nel corso dell’anno d’imposta  e fino a concorrenza  del costo di costruzione dichiarato dall’impresa, a condizione che (Circolare 20.06.2002 n. 55, risposta 1): il compromesso di vendita sia stato regolarmente registrato; da tale compromesso risulti la sussistenza del vincolo di pertinenzialità tra edificio abitativo e box.

La Risoluzione 8.02.2008 n. 38 ha precisato che nessun beneficio può essere riconosciuto a chi acquista box o posti auto pertinenziali all’abitazione, se la spesa viene sostenuta prima dell’atto di acquisto, in assenza di un contratto preliminare di vendita regolarmente registrato. 

Con la Risoluzione 13.01.2011 n. 7  viene ulteriormente precisato che, per l’acquisto dei box, fermo restando la condizione normativa del vincolo pertinenziale tra l’abitazione e l’autorimessa, in assenza del contratto preliminare regolarmente registrato, è possibile provvedere al pagamento con l’emissione del bonifico nella stessa giornata della stipula del rogito senza perdere il diritto alla detrazione. 

Differente l’interpretazione data dall’Amministrazione finanziaria con la Risoluzione 7.07.2008 n. 282 in relazione ad un caso simile. E stato, infatti, chiarito che nel caso di assegnazione da parte di cooperative edilizie, ai fini della fruizione della detrazione, non è necessario l’atto di vendita né il preliminare di vendita, dal momento che il vincolo pertinenziale tra box e abitazione è dimostrato dall’accoglimento della richiesta di assegnazione da parte del Consiglio di amministrazione della cooperativa e trascritta nei libri sociali della cooperativa che, ai sensi dell’articolo n. 2421 del Codice civile sono obbligatori. Pertanto, in tale ipotesi, il contribuente può usufruire delle detrazioni sugli acconti versati a seguito del solo atto di assegnazione.


Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.