Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


30
Innovazione: senza limiti di ETA’

Un prodotto rivoluzionario e a impatto ambientale zero. Un progetto ideato e realizzato da un chimico e un ingegnere, entrambi over 65».




L’articolo è parte dell'inchiesta dedicata alle start up innovative pubblicata sulla rivista 50&Più numero di ottobre.

Di Luisella Berti

Nonostante le difficoltà e un contesto economico che non aiuta, forti del loro progetto innovativo e della loro esperienza, Mario Borri e Adriano Moioli (nella foto in alto, rispettivamente a sinistra e a destra) hanno dato vita all’azienda Ntt (New Tech Targets - www.ntt-srl.it), una start up con sede a Fagnano Olona (Varese). 

Moioli, chimico di 67 anni, e Borri, ingegnere civile di 71 anni, hanno messo insieme le rispettive competenze per la nascita di nuovi tessuti tecnici da impiegare in molteplici settori: dall’abbigliamento per i medici che lavorano esposti alle radiazioni a quello per la sicurezza dei vigili del fuoco. Si tratta di tessuti totalmente innovativi, unici a livello mondiale perché privi di sostanze nocive. «La nostra innovazione è nell’aver eliminato nel processo di produzione tutti i solventi, di conseguenza anche tutta la fase depurativa e l’ingente dispendio energetico prima necessari. Grazie a questo processo non immettiamo sostanze inquinanti nell’aria e risparmiamo il 70% di energia», spiega Moioli. 

Questo processo di produzione è già stato tentato ma senza arrivare a nulla. «Per poterlo realizzare occorre mettere insieme varie discipline. Non solo, fino all’altro ieri il costo dell’energia non era un gran problema. L’inquinamento? Ma tutti inquiniamo, quindi perché impegnarsi in qualcosa di innovativo? Noi lo abbiamo fatto. È ovvio che per iniziare abbiamo avuto bisogno di una macchina apposita che ha richiesto un anno di lavoro. Poi, in fase di produzione, ci siamo accorti che i nostri prodotti erano unici anche nelle prestazioni». Il tessuto radioprotettivo è stato privato del piombo ed ha una resistenza superiore rispetto ad altri prodotti, il processo di sterilizzazione resiste fino a 160 gradi. «Un altro prodotto che stiamo commercializzando sostituisce il silicone per la copertura di mezzi per il trasporto del catrame, dove la temperatura può arrivare fino a 180 gradi».  La start up è nata nel 2009 e l’idea è stata sviluppata a partire dal 2005. Davvero in tempi non sospetti rispetto al Decreto Crescita 2.0 del 2012 che ha normato le start up innovative.

Finanziamenti? «Nessuno. Abbiamo partecipato a diversi bandi della regione Lombardia, ma incredibilmente il nostro progetto è stato giudicato poco innovativo. È tutto frutto dei nostri risparmi. Nessun funzionario di banca è venuto a trovarci, almeno fino a quando la notizia della nostra start up è uscita sui media. Al sistema produttivo viene richiesto di essere innovativo; perché lo stesso invito non viene fatto anche al sistema finanziario? Il sistema Italia è totalmente impreparato ed è anche un po’ in malafede verso l’innovazione. Ed è un peccato perché penso a tutte quelle persone che, a causa di giudizi sbagliati, non hanno avuto alcun supporto e per questo hanno rinunciato».

A questo punto la domanda sorge spontanea: chi ve lo ha fatto fare? «La voglia di realizzare un’idea, qualcosa in cui si crede. E realizzarla sul territorio, non altrove, per creare lavoro. Certo potevamo prendere una canna da pesca e andarcene a pescare. Ma non è così per tutti», afferma Moioli.

L’azienda attualmente occupa una decina di persone, il 50% è impegnato nella ricerca e sviluppo. «Il nostro obiettivo è di occuparne qualche decina o anche di più e creare nuove linee di produzione. Questo sarà possibile quando i nostri prodotti si diffonderanno. A quel punto non avremo bisogno di nulla. Ma se c’è qualche finanziamento ben venga». 
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.