Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


17
Acquisti ON LINE. Truffe? No, grazie

Una sana dose di diffidenza e qualche semplice accorgimento possono difenderci dalle insidie che, a volte, si celano dietro le vendite di prodotti nel Web. I consigli delle Forze dell’Ordine.

Articolo tratto dalla rivista 50&Più numero di ottobre.

di Giovanna Vecchiotti

La rete ci mette a disposizione prodotti di ogni genere garantendo qualità, proponendo prezzi concorrenziali e offrendo consegne a stretto giro di posta. Tentazioni a cui si può cedere con tranquillità non prima, però, di aver effettuato poche ma fondamentali verifiche. Ce ne parla Fabiola Trefiletti, vice questore aggiunto, Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Lombardia.

Sempre più spesso si compra on line: qual è il consiglio per essere sicuri di non incorrere in pericoli quando si fornisce il numero della propria carta di credito? Esistono canali protetti e come si fa a riconoscerli? Innanzitutto voglio tranquillizzare i lettori: fare acquisti su Internet con la carta di credito è sicuro. L’importante è seguire una serie di accortezze da mettere in atto prima di procedere. È necessario, prima di tutto, verificare il sito presso il quale si intende utilizzare la carta, soprattutto se i prezzi della merce sono molto vantaggiosi, e controllare se il numero della carta passa criptato. Questi sono i due punti sui quali l’utente deve concentrarsi.

Ormai su Internet è facile creare piattaforme di vendita e potrebbe accadere che non si conosca la società che fornisce il prodotto; per questo la ricerca delle informazioni sulla rete diventa fondamentale. Internet è uno strumento potentissimo e, se ci si imbatte in un sito a noi sconosciuto, si può andare a cercare nel Web informazioni sulla società venditrice, evitando il raggiro.  Oggi, ci sono dei news groups  che creano dei forum dove vengono riportate segnalazioni di truffe che i membri hanno subìto o di cui sono a conoscenza. Altra accortezza è verificare se il sito è fornito di un programma di crittografia. Laddove si inserisce il numero della carta di credito dovrebbe apparire un lucchetto e un sistema di asterischi che impedisca di leggere le cifre in chiaro. Questo sistema è estremamente complicato e praticamente impossibile da violare, quindi si può stare tranquilli. In realtà, la clonazione delle carte di credito non avviene attraverso il computer, ma quando si consegna fisicamente la carta al momento del pagamento. 

Quando si fanno acquisti è meglio utilizzare una carta di credito o sistemi di pagamento tipo PayPal o altri trasferimenti di denaro?
Il problema non è tanto come pagare, ma definire con certezza chi è il destinatario del pagamento. Nel momento in cui non compare il nome di una grande azienda che garantisca una certa solidità, ma un’azienda piccola gestita da un utente o un soggetto che vuole vendere merce usata a prezzi molto bassi, è meglio diffidare, perché molto spesso le truffe sono dietro queste trattative tra privati. 
I prodotti offerti, a volte, variano a seconda del periodo dell’anno: per esempio, le vacanze nei periodi estivi o i regali di varie tipologie nel periodo natalizio. Sfruttano quello che la gente cerca maggiormente sulla rete, richiedono soldi in anticipo rispetto alla prestazione o all’invio della merce (il banale contrassegno ovviamente disincentiva la truffa). Spesso, potrebbe trattarsi di merce rubata acquistando la quale, tra l’altro, si può incorrere nel reato di ricettazione o incauto acquisto. Prezzi estremamente più bassi rispetto a quelli di mercato devono, dunque, far dubitare.  

Può essere una soluzione utilizzare una carta di credito prepagata? Sì. Per arginare quelle che sono le truffe alle carte di credito si possono usare carte prepagate, con un plafond limitato, magari utilizzate solo sulla rete. Un altro accorgimento consiste nell’attivare il servizio di avviso con gli sms. Sono utilissimi perché informano in tempo reale se la carta di credito è stata usata per un pagamento in rete, consentendo così di bloccarla ed evitando che il plafond venga azzerato. Nel momento in cui si riceve un alert sono disponibili  anche dei numeri verdi da chiamare 24 ore al giorno, festivi compresi, per bloccare la carta. 

Diverse sono le situazioni legate alle coordinate di un banking, dove è previsto che l’utente sia molto accorto nel conservare le proprie coordinate bancarie. Comunque, nel caso di utilizzo indebito di una carta di credito, presentando una denuncia presso un qualsiasi ufficio di Polizia si ottiene un risarcimento. 

Importante, inoltre, è fare una segnalazione all’ufficio di Polizia se ci si imbatte in annunci di vendita ritenuti ingannevoli. A maggior ragione la denuncia deve essere effettuata se la persona è stata truffata per un acquisto cui non è seguito l’invio della merce o se sono stati consegnati beni differenti da quelli richiesti. Diciamo che è la tipologia di truffa più diffusa.

Nelle compravendite in rete a quali prodotti bisogna fare particolare attenzione? Per esempio, ai farmaci?
Ci sono beni che possono essere liberamente venduti e altri no; i farmaci che necessitano di prescrizione medica sono tra questi ultimi. Anche se fosse un’emergenza. Attenzione anche alle vendite tramite siti all’estero: spesso si scopre che non si può applicare il diritto di recesso. Bisogna far bene attenzione agli aspetti contrattuali: a volte la scritta è piccola e non ci si accorge che ci sono sdoganamenti da pagare. Ci potrebbero essere anche delle note con i prezzi aggiuntivi. Quindi attenzione alla vendita di biglietti aerei o di pacchetti di viaggio

Cos’è un fishing? Spesso i truffatori mandano delle mail di fishing, una sorta di “pesca”, ad un numero indeterminato di utenti per ottenere dei dati sensibili: a volte il numero della carta di credito, a volte le credenziali personali o il numero del conto corrente. Vengono creati dei messaggi con testi allettanti come “Hai vinto un bonus”, “C’è da rivedere la carta di credito” “Puoi avere delle agevolazioni di pagamento”, che l’utente percepisce come reali in quanto utilizzano nomi e loghi delle società con cui è in contatto. Questi messaggi avvincenti possono far calare quelle che sono le normali resistenze di un utente.

Oppure possono arrivare messaggi allarmanti. Per esempio, “Ti sta per scadere la carta”, “Ti hanno cancellato dagli elenchi”, “Ti è stato bloccato il conto”... 
Certo. Lo fanno per ottenere l’attenzione immediata dell’utente suscitando in lui uno stato d’ansia, o perché ha un vantaggio economico o perché crede possa accadere qualcosa alle proprie credenziali. A quel punto non rilegge con attenzione il messaggio, ma va a cliccare sul link allegato alla mail e fornisce i dati richiesti. Spesso basta  cliccare il link per far arrivare sul proprio computer un virus che permette ai truffatori di rilevare quelli che sono i dati sensibili in esso contenuti. Per evitare problemi bisogna cancellare la mail senza guardarne il contenuto e, soprattutto, senza cliccare sui link indicati.  Altra cosa importantissima: l’utente che fa un acquisto o comunque naviga in Internet, in genere, deve avere il proprio computer ben protetto. Infatti, come le mail fishing possono contenere virus, anche navigando in Internet possiamo imbatterci in siti che ne contengono altri: se si vanno ad inserire nel computer, carpiscono dati sensibili in esso contenuti o arrecano danni alla conservazione degli stessi. 

Anche quando si riceve un fishing è importante fare la segnalazione?
Sì, nel momento in cui si rileva che ci sono delle anomalie anche nelle mail ricevute, è importante segnalarlo alla Polizia Postale. Ogni cittadino può rivolgersi alla Polizia o Carabinieri di zona per formalizzare l’atto o recarsi negli uffici della Polizia Postale per poi ricevere tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle varie fasi degli accertamenti.   

Per saperne di più
: www.poliziadistato.it - www.commissariatops.it


Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.