Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


11
 Il traguardo dei 100 ANNI

In Italia i centenari sono oltre 16 mila e gli over 80 più di 3 milioni. Come si può invecchiare bene?  “Avere più anni di vita sana a disposizione è possibile. Ma invecchiare bene è un sistema più complesso”, afferma Francesco Cucca, direttore dell'Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Irgb-Cnr) di Cagliari.

Gli italiani che hanno superato gli 80 anni sono 3,6 milioni mentre i centenari sono 16.145, dei quali l'80,8 per cento femmine e il 19,2 per cento maschi. Oggi gli italiani sono tra i più longevi del mondo con una vita media che ha raggiunto i 79,4 anni per gli uomini e a 84,5 per le donne. In più è nel Belpaese che vive l’uomo più vecchio del mondo, è un siciliano di Enna. Si tratta di Arturo Licata e vanta la veneranda età di  111 anni. Tra i suoi segreti a tavola c’è quello di aver consumato molte verdure, cipolla cruda a volontà e un bicchiere di vino rosso ai pasti. Il suo piatto preferito? La pasta con la ricotta.

Numerosi studi hanno certificato che la dieta mediterranea è uno dei fattori principali che garantisce ai cittadini italiani una vita più lunga. Infatti, riguardo al fattore longevità abbiamo ben poco da invidiare alle altre nazioni, secondo i dati diffusi dall'Office for National Statistics britannico l'Italia occupa il terzo posto nella classifica internazionale dei paesi con più ultranovantenni al mondo, le cui prime posizioni sono occupate da Giappone e Svezia.

Raggiungere il traguardo del secolo di vita è sempre meno un evento eccezionale e sarà ancora più comune nel prossimo futuro. Certamente i passi avanti della scienza e della medicina hanno dato e continueranno a dare un grande contributo. Ma lo stile di vita per invecchiare bene rimane una componente fondamentale.
Quindi è importante il saper prendersi cura del proprio organismo, eliminare quelle cattive abitudini
 (dal fumo all'abuso di alcol), praticare sport, avere anche una ricca vita sociale e affettiva
.

Guadagnare più anni di vita è una grande conquista, ma l’importante è  vivere questi anni in più in salute. "Dal punto di vista della scienza - spiega all'Adnkronos Salute Francesco Cucca, direttore dell'Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Irgb-Cnr) di Cagliari e professore di Genetica medica presso l'Università di Sassari - avere più anni di vita sana a disposizione è possibile. Ma invecchiare bene è un sistema più complesso: anche la società deve fare la sua parte garantendo agli anziani servizi e possibilità di mantenere un ruolo attivo senza essere isolati".

I genetisti, spiega l'esperto, sono a lavoro per 'scovare' gli specifici meccanismi di invecchiamento. E Cucca, con il suo staff, può contare su un 'laboratorio' di studio molto speciale. La popolazione sarda: una vera e propria miniera per i genetisti. Rappresenta infatti una sintesi del Dna di tutti gli europei, ma anche la memoria di caratteristiche ormai scomparse altrove.

Negli anni i ricercatori che lavorano nell'isola hanno sequenziato 3.500 genomi completi, un numero che fa della popolazione sarda il singolo 'ceppo' studiato in maggior dettaglio nel mondo. E anche i lavori scientifici sui centenari - ampiamente rappresentati nell'isola dove si trovano zone con alte concentrazioni di longevi - si sono molto sviluppati in Sardegna.

"Il nostro obiettivo negli studi sull'invecchiamento, realizzati anche con importanti collaborazioni internazionali - spiega Cucca - è migliorare la vita delle persone, provando a prevenire e minimizzare tutta una serie di danni e problemi legati al passare degli anni". In particolare i genetisti stanno cercando di capire, nel dettaglio, "quali componenti, quali sistemi, quali cellule, abbiano una perdita di funzione o anche una riduzione durante l'invecchiamento. Nel sistema immunitario, ad esempio, ci sono centinaia di tipi cellulari diversi ma non tutti si modificano durante l'invecchiamento. Noi dobbiamo capire quali sono quelli suscettibili al passare del tempo".

In pratica, aggiunge Cucca, "cerchiamo di capire quali mattoni si scrostano prima. In questo modo possiamo dare l'intonaco, lì dove serve, perché rifare tutto l'intonaco della facciata è improponibile". Le possibilità di arrivare ad una lunga vita sana ci sono. "Nessuno vuole sconfiggere la morte, che è un processo naturale e utile nel sistema biologico. Ma quando riusciremo a trovare i punti precisi dove si crea il danno del tempo sapremo anche come intervenire con farmaci idonei, per esempio per aumentare il numero di cellule che diminuiscono in un determinato sistema. E poi possiamo contare sulla 'rivoluzione' delle cellule staminali che promette risultati importanti", conclude il genetista.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.