Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


05
Consumi: crollo FINITO?

L'indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) registra, a luglio 2013, una diminuzione del 2% su base annua e una variazione mensile nulla. Cali maggiori per autoveicoli e trasporti (-4,1%) e alimentari e bevande (-3,9%).

A luglio il crollo dei consumi si è fermato. L'indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) registra, infatti, a luglio 2013, una diminuzione del 2,0% in termini tendenziali e una variazione nulla rispetto a giugno. In termini di media mobile a tre mesi l'indicatore, corretto dai fattori stagionali, segnala una stabilizzazione. L'assenza di variazioni congiunturali negative per tre mesi consecutivi è un fenomeno che non si rilevava dall'estate del 2011.

Le dinamiche rilevate dall'ICC sono in linea con quanto mostrato da altri indicatori. Le informazioni ad oggi disponibili portano a ritenere che, all'inizio dell'estate, sottolinea Confocommercio “ l'economia italiana abbia raggiunto il punto di minimo del ciclo economico. Nei primi sette mesi dell'anno in corso l'indicatore ha registrato una flessione del 3,7% a fronte del 3,2% registrato nell'analogo periodo dello scorso anno. Occorre, dunque, guardare a questa fase con molta attenzione perché la fine della riduzione dei consumi non delinea automaticamente un profilo di ripresa a breve termine”.

I deboli segnali di miglioramento rilevati sul versante produttivo – indice della produzione industriale, ordinativi e grado di utilizzo degli impianti – “non sembrano preludere, nell'immediato, ad una fase di ripresa dell'economia con effetti rilevanti sull'occupazione, sui redditi e di conseguenza della domanda per consumi. In questo contesto è più che mai necessario che la politica economica sia orientata a sostenere gli impulsi positivi che provengono dall'economia reale, al fine di promuovere, nel 2014, una crescita più sostenuta rispetto a quanto garantito dagli andamenti inerziali”.

La presenza di un contesto congiunturale che, seppure ancora molto difficile, presenta elementi meno negativi rispetto ai mesi precedenti non ha attenuato le difficoltà presenti nel mercato del lavoro. A luglio, infatti, si è registrata, in termini congiunturali, una sostanziale stabilità dell'occupazione diminuita di 1.000 unità rispetto a giugno. Nei confronti dell'analogo mese del 2012 la flessione è stata di 433mila unità. Il contenuto calo rilevato, rispetto al mese precedente, dalle persone in cerca di occupazione (-10mila unità) non ha attenuto la drammaticità delle cifre relative alla disoccupazione che segnalano oltre 3 milioni di disoccupati, in aumento di 325mila unità su base annua. Il tasso di disoccupazione, destagionalizzato, continua a rimanere attestato al 12%, superando il 39% nella fascia 15-24 anni.

Anche le informazioni sulla CIG, relative a luglio, indicano il permanere di problematicità sul versante dell'occupazione. Nei primi sette mesi dell'anno le ore autorizzate hanno mostrato una diminuzione del'1,7% rispetto all'analogo periodo dello scorso anno. Tale diminuzione è da attribuirsi esclusivamente alla CIG in deroga (-27%), strumento che risente dei ritardi e delle difficoltà di rifinanziamento delle risorse.

La dinamica tendenziale dell'ICC di luglio riflette una diminuzione dello 0,3% della domanda relativa ai servizi e del 2,9% della spesa per i beni. A luglio 2013 solo i beni e servizi per le comunicazioni hanno registrato una variazione positiva (+1,1%). Il dato più negativo continua ad essere quello relativo ai beni e servizi per la mobilità la cui domanda registra una contrazione del 4,1% su base annua. All'interno di questo aggregato non si è ancora arrestata la tendenza alla riduzione della domanda di mezzi di trasporto che ha registrato un progressivo e sensibile ridimensionamento dal 2010 (circa il 40% in meno a volume).

Riduzioni dei consumi particolarmente significative continuano ad interessare gli alimentari, le bevande ed i tabacchi (-3,9%).

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.