Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


02
Se due coniugi hanno residenze diverse, ai fini Imu l'abitazione è da considerarsi principale?

Se due coniugi hanno residenze diverse, ai fini Imu quale abitazione è da considerarsi principale?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
: Desidero sapere se due coniugi aventi residenze diverse hanno diritto a pagare l' ICI/IMU agevolata per prima casa.
Grazie.


   


RISPOSTA:
Per l’ICI “ l’abitazione principale”  era quella nella quale il contribuente che la possedeva a titolo di proprietà (o altro diritto reale) e i suoi familiari dimoravano abitualmente. Tale definizione era stata successivamente integrata dalla Legge 296/2006 che ha identificato l’abitazione principale, salvo prova contraria, con quella di residenza anagrafica.
Stante il tenore letterale della norma si erano verificati numerosi casi in cui i coniugi avevano separato le loro residenze in due immobili diversi al fine di usufruire per entrambi delle agevolazioni prima casa. Tale comportamento ha generato un notevole contenzioso, a seguito degli accertamenti effettuati dai Comuni, ed è per questo che con l’IMU le regole sono state riviste.
Per l’abitazione principale, ai fini IMU,  il D.L. 201/2011 prevede espressamente la seguente definizione:
“l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile”.

Il Legislatore in pratica evidenzia due concetti fondamentali: quello dell’unica unità immobiliare e quello della dimora abituale e residenza anagrafica del possessore e del suo nucleo familiare. In merito a quest’ultimo punto sembra voglia far riferimento al concetto richiamato dall’art. 43, comma 2, del codice civile secondo il quale “La residenza è nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale” . Inoltre, sempre ai fini IMU, è stato espressamente ribadito che, in presenza di due immobili nel medesimo territorio comunale, in ogni caso solo ad uno di essi potrà essere applicata l’aliquota agevolata e le detrazioni per l’abitazione principale. La ratio della norma è di evitare che i coniugi, separando la loro residenza anagrafica in due diversi immobili, potessero usufruire per entrambi delle agevolazioni “prima casa” nell’ambito dello stesso comune, prassi di fatto molto frequente negli anni passati ai fini ICI.

La Circolare del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 3/DF del 18 maggio 2012  ha precisato che, anche in presenza di due unità immobiliari accatastate separatamente in catasto ma di fatto utilizzate come un’unica abitazione (ad esempio perché contigue), non è possibile usufruire per entrambe dell’agevolazione prima casa a meno che non si provveda al loro accatastamento unitario.
La medesima Circolare ha chiarito, altresì, che nel caso in cui due coniugi stabiliscano la loro residenza e dimora abituale in due immobili ubicati in due diversi comuni sarà possibile usufruire per entrambi delle agevolazioni prima casa qualora non si tratta di una mera operazione “elusiva” ma, al contrario, sia motivata da un’effettiva e reale necessità (ad esempio trasferimenti per motivi di lavoro).

Cosa c’è da sapere…

La legge n.85/2013 di conversione al D.L. n.54/2013, ha disposto la sospensione del versamento dell'acconto Imu  previsto per il 17 giugno scorso degli immobili adibiti ad abitazione principale e relative pertinenze ad eccezione delle unità immobiliari accatastate A/1, A/8 e A/9; delle unità immobiliari appartenenti a cooperative edilizie proprietà indivisa, se adibite ad abitazione principale e alloggi di edilizia residenziale pubblica; dei terreni agricoli e fabbricati rurali. In caso di mancata riforma del sistema fiscale immobiliare entro il prossimo 31 agosto i contribuenti saranno comunque chiamati al versamento il successivo 16 settembre (come stabilisce una clausola di salvaguardia contenuta nel D.L.).


Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.