Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


16
Contributo di SOLIDARIETA'

La Corte Costituzionale ha dichiarato il prelievo illegittimo, l’Inps lo sospende e lo restituisce. I pensionati interessati (circa 33 mila) sono titolari di una pensione sopra i 90 mila euro lordi all'anno. Per chi invece ha una pensione netta mensile di 1.217,00 euro (6 milioni di persone), dal 2012 subisce la mancata rivalutazione dell'assegno pensionistico al costo della vita.

Niente contributo di solidarietà, o di perequazione, per le cosiddette pensioni d’oro, ovvero gli assegni pensionistici superiori a 90 mila euro annui lordi. La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 116 del 5 giugno 2013, ha dichiarato illegittimo il prelievo. Tali trattenute sull’assegno pensionistico vigono dal 1 agosto 2011 e dovevano continuare fino al 31 dicembre 2014. Ora dovranno essere sospese e restituite dall’Inps. L’operazione avverrà già con la mensilità di luglio o agosto come ha spiegato l’Istituto con il messaggio dell’11 luglio 2011, n. 11243.

Il contributo era stato deciso il Decreto Legge n. 98/2011 del 6 luglio, la cosiddetta Manovra economica correttiva del Governo Berlusconi e successivamente definito con il decreto Salva-Italia del governo Monti (convertito in legge  - n. 214 - il 22 dicembre 2011) . Si tratta di un prelievo pari al 5% per la parte di assegni compresa tra 90 e 150mila euro; al 10% per la quota tra 150mila e 200mila euro; al 15% per la parte eccedente 200mila. La restituzione degli importi per i lavoratori del settore privato e la gestione ex Inpdap avverrà con la mensilità di agosto, mentre per l'ex Enpals la mensilità sarà quella luglio. Ovviamente verranno anche ricalcolati i nuovi importi mensili senza contributo e rideterminata la relativa tassazione imponibile.

La restituzione riguarda soltanto il 2013, per le trattenute degli anni 2011 e 2012 l’Inps si riserva di fornire ulteriori chiarimenti con un successivo messaggio.

Trattandosi di "super pensioni", gli interessati alla restituzione sono ben pochi.Secondo i dati del casellario centrale della previdenza i pensionati che percepiscono una pensione superiore a 90 mila euro annui lordi sono circa 33mila, per una spesa annuale intorno ai 3,3 miliardi di euro. Di questi, quelli tra 90 e 150mila euro l'anno sono circa 1.500, per una spesa di 330 milioni e quelli oltre i 200mila euro sono 1.200, per una spesa di 275 milioni. Il contributo di solidarietà valeva circa 25 milioni di euro. Una somma minima per la messa in ordine dei conti dello Stato, ma la misura, nella calda estate del luglio 2011 con la maximanovra del governo Berlusconi e poi con il Governo Monti, era stata concepita come simbolo di equità. Anche perché lo stesso Monti, sempre nel decreto Salva-Italia, introdusse il blocco, per il 2012-2013, dell'adeguamento al costo della vita per le pensioni superiori a 1.217,00 euro netti (tre volte l'assegno minimo). Una decisione che colpisce circa 6 milioni di pensionati. E non si vede nessuna restituzione all'orizzonte.

L.B.


Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.