Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


17
Posso farmi carico dei bonifici per la ristrutturazione edilizia e indicare come beneficiario della detrazione mio padre?

Posso farmi carico dei bonifici per la ristrutturazione edilizia e indicare come beneficiario della detrazione mio padre?
 
Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA: nel 2008 mi sono trasferita nella casa di proprietà di mio papà , dopo la morte di mia mamma .
Sono l'unica figlia , ed ho ereditato da mia mamma un monolocale che ho venduto .Con questi soldi ho deciso di ristrutturare la casa di mio papà .
I soldi sono depositati presso un Istituto bancario su un conto corrente a me intestato .
La domanda è: posso effettuare i bonifici per la ristrutturazione edilizia, da questo conto, che è a mio nome  mentre la casa è intestata solo a mio papà? Posso firmare i bonifici che partono dal mio conto corrente inserendo: causale di versamento, codice fiscale del beneficiario della detrazione (mio papà) e codice fiscale o partita Iva del beneficiario del pagamento (la ditta)?


   


RISPOSTA:
la detrazione per le spese di ristrutturazione spetta unicamente al soggetto che materialmente sostiene la spesa così come si evince dalle istruzioni ministeriali per la compilazione del modello 730/2013 nelle quali è precisato che ha diritto alla detrazione la persona che “….abbia sostenuto le spese e le fatture e i bonifici siano a lui intestati” .
Con riferimento alla proprietà dell’immobile, la detrazione della spesa spetta anche ai familiari conviventi del possessore o detentore dell’immobile sul quale vengono effettuati i lavori, purché ne sostengano le spese e quindi risultino destinatari delle relative fatture ed abbiano provveduto al pagamento con bonifico (vedi la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate de 12 giungo 2002, n. 184 e confermato dalla Circolare del 10 giugno 2004 n. 24 ).
Il beneficio spetta al familiare per i costi da lui sostenuti per la ristrutturazione di qualsiasi abitazione in cui si esplica la convivenza. Non è invece richiesto che l’immobile sia considerato abitazione principale per il proprietario o per il familiare convivente, essendo sufficiente che si tratti di una delle abitazioni su cui si esplica il rapporto di convivenza. Premesso ciò, se al momento di inizio lavori nell’immobile sussiste lo status di convivenza con suo padre, potrà godere dell’agevolazione fiscale nel rispetto degli altri requisiti previsti dalla norma.
In particolare, per fruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale da cui risultino:
■ causale del versamento (Interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 16 bis del Tuir, DPR 917/1986)
■ codice fiscale del soggetto che sostiene la spesa e beneficiario della detrazione
■ codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Cosa c’è da sapere…

È stato  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 130 del 5 giugno il decreto legge n. 63/2013  che proroga al 31 dicembre 2013 la detrazione al 50% delle spese di ristrutturazione edilizia fino al limite di spesa di euro 96.000. Anche gli interventi di riqualificazioni energetica subiscono modifiche per quanto riguarda l’eco-bonus del 55%, in scadenza il prossimo 30 giugno, ne viene infatti sancito l’innalzamento al 65% fino al 31 dicembre 2013 con esclusione delle spese per gli interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia, nonché delle spese per la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.
Ulteriori sei mesi di agevolazione (quindi, per le spese sostenute fino al 30 giugno 2014) sono riconosciuti agli interventi che riguardano le parti comuni degli edifici condominiali o che interessano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio.
In aggiunta alla proroga, viene introdotta un’ulteriore agevolazione per i contribuenti che fruiscono della detrazione del 50%. Questi, infatti, potranno godere anche della detrazione Irpef del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. In questo caso, il beneficio andrà calcolato su un importo complessivo non superiore a 10mila euro e dovrà essere ripartito in dieci quote annuali di pari importo.



Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Il Patronato 50&PiùEnasco è operativo anche in Spagna

Aperta la sede a Valencia per assistere gli italiani che vivono nella Comunidad Valenciana


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.