Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > NOTIZIE DEL GIORNO > Tecnologia


07

Secondo un’indagine il 59% dei pazienti alla visita medica preferisce chiedere consiglio al web. E in Italia aumentano le aziende sanitarie pubbliche che ricorrono alle tecnologie offerte dalla rete.

Vuoi mettere l’attesa in uno studio medico piuttosto che il comodo consulto da casa con un click, magari sdraiati comodamente sul divano? Alla tradizionale visita dal medico il 59% dei pazienti preferisce i consigli e le informazioni sulla salute in formato digitale fornite dal web, grazie alle sempre più diffuse e veloci applicazioni per gli smartphone. E' il risultato dell'indagine della PriceWaterhouseCoopers condotta in 10 Paesi (Danimarca, Germania, Spagna, Regno Unito, Brasile, Cina, India, Sud Africa, Turchia e Stati Uniti). Sempre grazie alla rete il 43% entra in contatto diretto con medici e istituzioni sanitarie. Molto più freddi i medici. Consapevoli dei rischi sottesi alla "e-medicina", solo il 27% di loro incoraggia i propri pazienti a fare uso delle nuove tecnologie. E i più refrattari sono proprio i giovani medici che nel 53% dei casi temono di perdere il contatto con il paziente.

Ma le Asl e gli ospedali italiani non stanno a guardare. Come riferisce Adnkronos Salute, sono sempre più numerose le aziende sanitarie pubbliche che ricorrono alle tecnologie offerte dalla rete e dai dispositivi di ultima generazione (smartphone, tablet e social network) per promuovere un'educazione ai corretti stili di vita sempre più interattiva. A mettere “in rete” le esperienze maturate nel Servizio sanitario nazionale (Ssn) ma anche in associazioni, scuole e mondo profit e non è la Fiaso, la Federazione delle aziende sanitarie e ospedaliere italiane, che ha promosso al Forum Pa a Roma l’incontro “Web 2.0 e salute: etica e tecnica”. Un modo per far condividere ai professionisti della salute conoscenze, approcci e tecniche della '"e-health'"a portata di smartphone selezionati in oltre un anno di attività del Laboratorio Fiaso “Comunicazione e promozione della salute”.

Dalla Asl di Milano che ricorre a Facebook per creare una web community di ragazzi che diffonda il “virus” dei buoni stili di vita e, perché no, argini il fenomeno del bullismo. A Trieste che crea Radio Magica, premiata al concorso '#web2salute', primo canale web targato Asl interamente dedicato ai bambini per sostenerne l’apprendimento scolastico e avvicinarli ai temi della salute. O a Varese, dove la Asl locale è invece ricorsa al fumetto 'Leonérd' per promuovere la prevenzione dall’Hiv tra i giovani, sfatandone con un sorriso i falsi miti.

Ma che la sanità debba fare i conti con i nuovi media lo conferma anche un recente studio promosso da Google, secondo il quale l’84% dei pazienti ha rivelato di utilizzare sia fonti 'online' che 'offline' per valutare le strutture. E se il 49% degli intervistati ha confermato di ricorrere al consiglio del medico di fiducia, il 77% si è affidato ai motori di ricerca, il 76% ha navigato sul sito web di un luogo di cura e il 52% in siti informativi dedicati alla salute. Il 98% dei pazienti effettua la propria ricerca attraverso un pc fisso o portatile, ma cresce la percentuale di quanti dichiarano di ricorrere anche ad altri strumenti: circa un terzo utilizza un tablet o uno smartphone ogni giorno per le ricerche o per la prenotazione stessa delle prestazioni.

"La ricerca condotta dal Laboratorio Fiaso – spiega Valerio Fabio Alberti, presidente Fiaso - dimostra che l’e-health con il bollino blu di Asl e ospedali può essere l’arma vincente per coinvolgere anziani e giovani nell’adottare stili di vita più sani. Che significa anche un uso più appropriato di farmaci e accertamenti diagnostici. La 'smart medicine' con le nuove opportunità che offre al medico attraverso cartelle cliniche elettroniche, telemedicina, app per smartphone e tablet consente una più rapida circolazione delle informazioni che sicuramente migliora anche la qualità dell’assistenza offerta".

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.