Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


30
730: rinviato al 10 GIUGNO

E' ufficiale: i contribuenti avranno qualche giorno in più per presentare il modello 730 ad un CAF o ad un professionista abilitato. Lo stabilisce il decreto a firma del premier, Enrico Letta, e del ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, pubblicato sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Proroga dal 31 maggio al 10 giugno per la presentazione del  modello 730/2013 già compilato oppure attraverso l' assistenza dei CAF o di un professionista abilitato. La notizia del rinvio ufficiale, anticipata dal quotidiano il Sole24ore, è stata confermata dall'Agenzia delle Entrate. Il decreto è stato firmato ieri dal premier, Enrico Letta, e del ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni. Lo slittamento, chiesto dalla Consulta dei Caf, è stato determinato dal blocco dell’acconto di giugno dell’Imu sulla prima casa la cui attivazione avrebbe generato la revisione di circa 100 mila modelli già presentati.

Con questa proroga i contribuenti che vorranno correggere il proprio 730, perché avevano scelto di utilizzare il credito Iperf per compensare l'Imu sull'abitazione principale, potranno rivolgersi al Caf entro il 10 giugno. In alternativa è possibile presentare il modello 730 intergrativo entro il 25 ottobre. In questo modo si potrà recuperare il credito Irpef nel conguaglio del mese di dicembre.


Tra le ragioni che giustificano la proroga ci sono anche le difficoltà nel reperimento dei Cud nella fase di avvio dell'assistenza fiscale, anche considerando il fatto che per la prima volta l'Inps ha rilasciato la certificazione in modalità telematica. Lo slittamento in avanti per la presentazione del 730 ha posticipato anche le scadenze per gli adempimenti successivi a carico di Caf e professionisti abilitati. La consegna della copia della dichiarazione elaborata e del prospetto di liquidazione al contribuente dovrà essere effettuata entro lunedì 24 giugno. La "tappa" successiva sarà la comunicazione del risultato finale delle dichiarazioni e la trasmissione telematica entro l'8 luglio all'all'Agenzia delle Entrate.

In vista di questa nuova scadenza, come già anticipato nella notizia pubblicata da 50&Più dell'11 aprile insieme al modello 730, si deve consegnare al Caf la scheda per la destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille (mod. 730/1) anche se non viene espressa alcuna scelta.

Ricordiamo che occorre raccogliere tutta la documentazione necessaria per consentire la verifica della conformità dei dati esposti nella dichiarazione e del rispetto delle disposizioni che disciplinano gli oneri deducibili e quelli per i quali spetta una detrazione, le detrazioni e i crediti d’imposta, lo scomputo delle ritenute d’acconto. Tale documentazione deve essere poi conservata dal contribuente fino al 31 dicembre 2017 ed esibita, se richiesta, ai competenti uffici dell’Agenzia delle Entrate.

Tra i documenti da presentare ricordiamo:
•    Copia del modello 730 o del modello Unico, con ricevuta di invio dello scorso anno;
•    Tessera sanitaria, in cui è indicato il codice fiscale;
•    Certificazione dei redditi da lavoro dipendente e della pensione percepiti nel 2012 (Cud 2013);
•    Certificazione o attestazione rilasciata per altri redditi;
•    Ricevute di spese sanitarie, scontrini “parlanti” della farmacia, fatture rese da medici o per analisi;
•    Documentazione per detrazioni degli interessi per mutui per acquisto dell’abitazione principale o per costruzioni e ristrutturazioni edilizie sempre dell’abitazione principale;
•    Quietanze di polizze assicurative vita e contro gli infortuni stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000;
•    Quietanze di polizze assicurative aventi per oggetto il rischio di morte, di invalidità permanente superiore al 5% o di non autosufficienza;
•    Ricevute relative a spese funebri in caso di morte di persone indicate nell’art. 433 del Codice Civile;
•    Ricevute fiscali e scontrini con prescrizioni relative a spese veterinarie;
•    Ricevute di pagamento per le spese per addetti all’assistenza personale;
•    Ricevute del versamento di contributi previdenziali volontari;
•    Ricevute del versamento dei contributi per addetti ai servizi domestici.

50&PiùCaaf, presente con le sue sedi in tutta Italia, è a tua disposizione sia per la verifica e trasmissione del Mod. 730 precompilato, sia per l’assistenza alla sua compilazione. Inoltre, puoi affidarti a 50&PiùCaaf anche per l'elaborazione del Modello Unico il cui termine per il pagamento è il 17 giugno, oppure il 17 luglio con la maggiorazione dello 0,40%.
Puoi affidarti a 50&PiùCaaf anche per l'assistenza alla compilazione del modello F24 per il pagamento dell'Imu.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.