Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


03
Pensionati: riparte la verifica dei REDDITI

Pensionati sempre sotto esame. E’ in corso, infatti, da parte dell’Inps, la nuova verifica delle situazioni reddituali per tutti quei pensionati che percepiscono trattamenti economici legati, per legge, al rispetto di precisi limiti di reddito.

A cura di Gianni Tel - 50&Più


Un controllo a tappeto che l’Inps è tenuto a fare ogni anno, tramite appositi modelli (RED, RED/EST, ICRIC, ICLAV, ACCAS/PS), a circa 7 milioni e mezzo di  pensionati per avere conferma che le prestazioni legate al reddito siano corrisposte a tutti coloro che ne hanno diritto.
La verifica riguarda quest’anno non solo i redditi posseduti nel 2012 ma anche quelli eventuali del 2011 per coloro che l’anno scorso non hanno risposto all’invito.

I pensionati debbono compilare e restituire il modello ricevuto tenendo conto che tale modello contiene l’elencazione di tutte le voci reddituali rilevanti per la corresponsione di prestazioni previdenziali legate al reddito.

Al verificarsi di determinate condizioni scatta così l’erogazione automatica di ulteriori prestazioni senza la necessità di presentare l’apposita richiesta.

Va ricordato che già nel 2009 era stato stabilito che, ai fini delle prestazioni collegate al reddito, si doveva tener conto unicamente del reddito conseguito dal beneficiario e dal coniuge nell’anno solare precedente.

Dal 2010, poi, il legislatore con la legge n.122/2010, ha ritenuto di cambiare i parametri con i quali i pensionati possono ottenere le prestazioni pensionistiche in base al reddito e ha stabilito la seguente applicazione:

  • nel caso di concessione per la prima volta della prestazione i redditi da utilizzare sono quelli presenti nell’anno in corso, così anche i limiti di redditi da prendere a base;
  • se si tratta invece di una prestazione già concessa in precedenza i redditi da sottoporre a verifica sono quelli riferiti all’anno in corso e all’anno precedente, mentre i limiti di reddito sono quelli dell’anno in corso.
Nel 2013, per esempio, per i già pensionati sul modello RED – che gli stessi debbono inoltrare tramite il CAF entro il 31 luglio prossimo – va riportato il reddito del 2012 (redditi diversi) e il presunto 2013 sulla cui base viene confermato, ridotto o aumentato l’importo di pensione spettante. Relativamente invece ai modelli INV/CIV 2013 e solleciti 2011 la scadenza di presentazione è il 30 giugno prossimo.

Districarsi nella compilazione non è certamente agevole né piacevole. E’ per questo motivo, come è già stato previsto negli anni precedenti, che gli interessati possono avvalersi dell’assistenza dei Caaf (Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale) che sono da sempre autorizzati a tali operazioni attraverso l’apposita convenzione con l’Inps.

La lunga esperienza nel campo fiscale acquisita da queste strutture, costituisce la migliore garanzia di correttezza nella compilazione del modello reddituale e mette al riparo da eventuali errori.
I predetti centri fiscali provvedono a rilasciare ai pensionati una copia della dichiarazione reddituale e inviano all’Inps i dati acquisiti.

E’ importante a questo punto ricordare che per il controllo della propria posizione pensionistica, per non incorrere in errori nell’autodenuncia del reddito, che potrebbe portare a spiacevoli conseguenze, e per tutti i chiarimenti del caso, negli uffici di 50&Più Caaf e del Patronato 50&Più Enasco, presenti in ciascuna provincia, è stato previsto un apposito servizio gratuito con esperti operatori che provvedono alla predisposizione dei modelli e a svolgere tutte le eventuali ed ulteriori pratiche necessarie.

Naturalmente andando agli uffici è necessario portare con sé oltre alla lettera dell’Inps ogni altro documento che attesti il possesso dei redditi richiesti dall’Inps.

 

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.