Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


19
La rivalutazione nel 2011 di un TERRENO edificabile come e quando va dichiarata?

La rivalutazione nel 2011 di un TERRENO edificabile come e quando va dichiarata?
 
Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA: L'anno scorso ho rivalutato un terreno edificabile (anno 2011), pagando l'imposta del 4% con F24 il 30/06/2012. Oltre al 730/12 ho presentato il quadro aggiuntivo M dell'Unico/2012.

Ora leggo nelle istruzioni dell'Unico/2013 che forse avrei dovuto presentarlo quest'anno il quadro aggiuntivo M. Se così fosse come posso ovviare all'errore?
In cosa incorro?
Grazie.


   


RISPOSTA: 
Le istruzioni ministeriali UNICO 2012 specificano che alla  Sez. X, nei righi da RM20 a RM22 devono essere distintamente indicate, per il periodo d’imposta 2011, le operazioni relative alla rideterminazione del valore dei terreni edificabili, dei terreni agricoli e dei terreni oggetto di lottizzazione, per i quali il valore di acquisto è stato rideterminato sulla base della  perizia giurata di stima ed è stato effettuato il relativo versamento dell’imposta sostitutiva del 4% su tale importo. Possono essere oggetto di rivalutazione i terreni posseduti alla data del 1° luglio 2011 per i quali l’imposta sostitutiva è stata versata sino al 30 giugno 2012

Nel caso in esame, si ritiene che la compilazione del modulo RM sia avvenuta correttamente se, per l’inserimento dei dati, lei abbia tenuto conto delle operazioni di rivalutazione avvenute nel 2011, considerato come anno d’imposta dichiarativo, e non quello del pagamento in F24 . Al contrario, qualora lei abbia effettuato la rivalutazione con perizia nel 2012 pagando regolarmente l’imposta lo scorso anno, dovrà compilare il modulo RM di Unico 2013. L’irregolarità della dichiarazione del 2012 potrà comunque essere sanata presentando un modello Unico Integrativo 2012 in cui andranno eliminati i dati inseriti inerenti alla rivalutazione

Cosa c’è da sapere…

L‘art. 7 del D.L70/2011  (c.d. decreto “sviluppo” ) consente alle persone fisiche di rivalutare il costo o il valore di acquisto delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti (a titolo di proprietà, usufrutto, superficie ed  enfiteusi) al di fuori del regime di impresa, alla data del 1°luglio 2011, sulla base di una perizia giurata di stima e mediante il versamento, entro il 30 giugno 2012, di un’imposta sostitutiva alle imposte  sui redditi pari al 4%.
La perizia sui terreni può essere predisposta da un ingegnere, un architetto, un geometra,un dottore agronomo, un perito agrario, un agrotecnico, un perito industriale o infine, da un perito iscritto alla CCIAA ex RD n°2011/1934.

L’asseverazione della perizia può avvenire presso la Cancelleria del Tribunale o un Ufficio del Giudice di Pace o, infine, da un notaio.

La recente Circolare n. 11 del 15 febbraio 2013 ha stabilito che l’opzione per la rideterminazione dei valori e la conseguente obbligazione tributaria si considerano perfezionate con il versamento dell’intero importo dell’imposta sostitutiva ovvero, in caso di pagamento rateale, con il versamento della prima rata. Infatti, il contribuente può avvalersi immediatamente del nuovo valore di acquisto ai fini della determinazione delle plusvalenze di cui all’articolo 67 del TUIR.

Pertanto si ritiene che l’omessa indicazione nel modello Unico dei dati relativi costituisce una violazione formale, alla quale si rendono applicabili le sanzioni previste dal comma 1, dell’articolo 8 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471 (con un minimo di euro 258 fino ad un massimo di euro 2.065). In ogni caso restano impregiudicati gli effetti della rivalutazione.

Si ricorda infine, che nel caso di comproprietà di un terreno o di un’area rivalutata sulla base di una perizia giurata di stima, ciascun comproprietario deve dichiarare il valore della propria quota per la quale ha effettuato il versamento dell’imposta sostitutiva dovuta.
 
Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.