Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Economia e Finanza


18
Conto BASE: chi lo ha visto?

Inchiesta di Altroconsumo: Il conto corrente per pensionati e per coloro che hanno un Isee fino a 7.500 euro, è un fantasma.

Che fine ha fatto il conto base? A quasi un anno dalla sua introduzione (Leggi qui la notizia) il conto base, cioè il conto corrente con zero canone o canone annuo minimo, è ancora un fantasma. Le banche continuano a proporre ai clienti altre offerte (più remunerative per gli istituti), e si arriva fino a 90 euro di canone annuo. Lo ha dimostrato l’inchiesta di  Altroconsumo nelle banche di Milano e Roma.

L’ iniziativa è stata lanciata l’anno scorso da Abi, Bankitalia e altri soggetti a beneficio dei cittadini economicamente più svantaggiati e a seguito del divieto del pagamento in contanti di pensioni e stipendi della pubblica amministrazione sopra i 1.000 euro. Dal 1° giugno 2012, per legge, tutte le banche dovrebbero offrirne uno: chi ha un Isee fino a 7.500 euro dovrebbe godere di un conto di base senza canone annuo né bollo, mentre i pensionati fino a 1.500 euro mensili dovrebbero usufruire dello stesso conto di base con alcune operazioni gratuite e altre a pagamento. Il conto base, comunque, può essere offerto anche ai comuni risparmiatori che vogliono spendere un po’ meno. Il conto base consente di fare un numero limitato di operazioni, non prevede il libretto degli assegni, la carta di credito e il deposito titoli, ma il bancomat con prelievi a costo zero in tutte le banche. Non dà la possibilità di andare in rosso e non  dà interessi sulle somme depositate.

L’associazione Altroconsumo ha assunto i panni di una precaria con un lavoro a termine da 1.000 euro al mese e un affitto di 300 euro che si è recata in 4 banche di Roma e Milano a chiedere un conto corrente che costasse il meno possibile. Anche perché “la cliente” aveva poche e semplici esigenze: una carta bancomat, pagare l’affitto con bonifico una volta al mese e far domiciliare le bollette. Niente libretto degli assegni, carta di credito, né deposito titoli. Nessuna delle banche ha proposto il conto base; tutte hanno offerto un conto meno conveniente per la cliente, ma più remunerativo per la banca.

Se allo sportello viene ignorato, sui siti delle banche c’è, ma non in evidenza come ha chiesto Bankitalia, quando le ha richiamate ad agosto scorso. Anzi, per trovarlo bisogna fare una caccia al tesoro, perché spesso compare tra i conti correnti ben nascosto nei documenti di trasparenza. Siamo lontani dallo spirito della legge,  che è di far entrare nei circuiti finanziari anche chi fino a oggi non riteneva opportuno avere un conto in banca considerandolo troppo costoso. Il conto base ad oggi è un conto fantasma, che non solo le banche non propongono ai potenziali nuovi clienti, ma che fanno pagare  troppo vista la sua natura: si arriva a 72 e 90 euro all’anno.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.