Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


17
Meno 1.000 EURO al mese

E’ la cifra percepita da circa la metà dei pensionati italiani di cui 2,2 milioni non superano i 500 euro. Le donne ricevono pensioni molto più basse rispetto agli uomini.

“Se potessi avere mille lire al mese, senza esagerare, sarei certo di trovare tutta al felicità...”, recita il ritornello della canzone del 1939 di Gilberto Mazzi. Attualizzato ai giorni nostri le mille lire al mese diventano mille euro, che se non darebbero tutta la felicità, certamente sarebbero di aiuto ad almeno circa la metà dei pensionati italiani (7,4 milioni) che ogni mese riceve un assegno inferiore ai 1.000 euro.  Non solo, tra i pensionati c’è chi percepisce anche meno di 500 euro. E non sono pochi. Sono ben 2,2 milioni (il 13,3%).

Chi sono i fortunati che possono godere di pensioni sopra i mille euro?  C’è un 23,1% che riceve tra i 1.000 e i 1.500 euro e un 32,8% che percepisce un importo superiore ai 1.500 euro. I dati sono contenuti nella rilevazione annuale sui trattamenti pensionistici e sui loro beneficiari condotte dall'Istat e dall'Istituto nazionale della previdenza sociale.

Le donne percepiscono pensioni decisamente più basse rispetto agli uomini. Il gentil sesso rappresenta il 52,9% dei pensionati e ricevono assegni di importo medio pari a 13.228 euro (contro i 19.022 euro degli uomini); oltre la metà delle donne (53,4%) percepisce meno di mille euro al mese, a fronte di circa un terzo (33,6%) degli uomini.

Nel 2011 la spesa complessiva per prestazioni pensionistiche, pari a 265.963 milioni di euro, è aumentata del 2,9% rispetto all'anno precedente, mentre la sua incidenza sul Pil è cresciuta di 0,2 punti percentuali (16,85% contro il 16,66% del 2010).

Le pensioni di vecchiaia assorbono il 71,6% della spesa pensionistica totale, quelle ai superstiti il 14,7%, quelle di invalidità il 4,2%; le pensioni assistenziali pesano per il 7,9% e le indennitarie per l'1,7%.

I pensionati sono 16,7 milioni, circa 38 mila in meno rispetto al 2010; in media ognuno di essi percepisce (tenuto conto che, in alcuni casi, uno stesso pensionato può contare anche su più di una pensione) 15.957 euro all'anno, 486 euro in più del 2010.

Circa la metà dei pensionate ha un’età compresa tra i 65 e i 79 anni, il 27,8% dei pensionati ha meno di 65 anni e il 23% ne ha più di 80.

Il 67,4% dei pensionati è titolare di una sola pensione, il 24,8% ne percepisce due e il 6,5% tre; il restante 1,4% è titolare di quattro o più pensioni.

L.B.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.