Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


17
Incentivi assunzioni DONNE

In arrivo il decreto che incentiva l'occupazione femminile con tagli contributivi del 50%. Ecco chi può beneficiarne.


di Luisella Berti

Firmato il testo del decreto ministeriale che incentiva l'occupazione femminile in settori produttivi caratterizzati da disparità di genere. In particolare con questo decreto il Ministro del Lavoro  Elsa Fornero rende operativa la possibilità di riconoscere, a decorrere dal 1° gennaio 2013, tagli contributivi dovuti dal datore di lavoro del 50% per la durata di 12 mesi che salgono a 18 mesi in caso di trasformazione in rapporto di lavoro a tempo indeterminato. 

Lo sgravio contributivo riguarda l’assunzione di donne di qualsiasi età prive di una lavoro regolarmente retribuito da almeno sei mesi residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito dei fondi strutturali dell’Unione europea e secondo il regolamento n. 800/08 (art.2, punto 18), lettere a), b) ed e)  della Commissione europea che definisce il lavoratore svantaggiato.

La medesima agevolazione è prevista per le donne, prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi, ovunque residenti.

La notizia è stata resa nota dallo stesso Ministero del Lavoro attraverso un comunicato stampa nel quale, però, non si fa alcun accenno esplicito agli incentivi contributivi per l’assunzione degli over 50 previsti, sempre dal 1° gennaio 2013, dalla Riforma del lavoro.

Riguardo all’individuazione dei lavoratori svantaggiati,  in applicazione dei principi stabiliti dal regolamento comunitario CE n. 800/2008, il ministro del lavoro, il 20 marzo scorso, ha stabilito tramite decreto che sono da considerarsi lavoratori svantaggiati quanti:

 a) non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, ovvero i soggetti che, negli ultimi sei mesi, non hanno prestato attività lavorativa di natura subordinata della durata di almeno sei mesi o che, negli ultimi sei mesi, hanno svolto attività lavorativa di natura autonoma o parasubordinata dalla quale derivi un reddito inferiore al reddito annuale minimo personale escluso da imposizione;

 b) non possiedono un diploma di scuola media superiore o professionale (ISCED 3), ovvero coloro che non abbiano conseguito un titolo di studio d’istruzione secondaria superiore, rientrante nel livello terzo della classificazione internazionale sui livelli d’istruzione;

 c) sono occupati in uno dei settori economici dove c’è un tasso di disparità uomo-donna che supera di almeno il 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici italiani e appartengono al genere sottorappresentato, considerando a tal fine i settori annualmente individuati dalla Rilevazione Continua sulle Forze di lavoro effettuata dall’ISTAT.   

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.