Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


11
Pronti per il 730? Ecco le novità

La scadenza per la presentazione tramite Caf (Centro Assistenza Fiscale) del modello 730 è fissata per il 31 maggio.

di Ambra Vannicelli

E’ tempo di 730 e, come tutti gli anni, si è aperta la stagione fiscale. Pochi calcoli da fare e rimborsi fiscali veloci nella rata di pensione o sulla busta paga a partire dal mese di luglio.

Anche chi deve versare al fisco qualcosa può trovare vantaggioso il modello 730: evita di fare la fila per il pagamento delle imposte dovute, le quali vengono trattenute – anche a rate - direttamente sulla pensione o sullo stipendio.

Chi può presentarlo
La strada della denuncia fiscale tramite il 730 riguarda i lavoratori dipendenti, i pensionati e chi percepisce redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (come i sacerdoti e i soci di cooperativa, di produzione e lavoro, di servizi o agricole) che nel 2012 hanno avuto, oltre al reddito di lavoro dipendente o di pensione, anche i seguenti redditi:
•    terreni e/o fabbricati;
•    di capitale;
•    di lavoro autonomo per i quali non è richiesta  la partita  Iva;
•    alcuni redditi diversi.

Il modello 730 può essere presentato anche da coloro che posseggono soltanto redditi di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto. In questo caso il contratto di collaborazione deve sussistere nel periodo compreso tra giugno e luglio 2012 e il contribuente deve conoscere i dati del sostituto che effettua il conguaglio.

Infine, può essere presentato anche dai lavoratori dipendenti,  pensionati e collaboratori che, pur non essendo obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi, ne hanno convenienza per far valere oneri deducibili o la detrazione d’imposta (spese mediche, interessi passivi, assicurazioni sulla vita etc.) che danno diritto al rimborso di parte delle imposte trattenute, dal datore di lavoro o dall’Istituto previdenziale.

Quando e a chi presentarlo
Mentre il termine di presentazione tramite l’ente pensionistico o il datore di lavoro scade il 30 aprile, la scadenza invece per presentare il modello tramite il Caf (Centro Assistenza Fiscale) è prevista entro il 31 maggio. Le operazioni di conguaglio (addebito delle imposte dovute o accredito del rimborso spettante) vengono effettuate sull’importo dello stipendio a partire da luglio prossimo o nella rata di pensione tra agosto e settembre.

Andando al Caf è possibile ottenere anche il visto di conformità che dà la certezza che i dati relativi agli oneri deducibili e/o detraibili esposti nel 730 sono  conformi a quelli della documentazione fiscale.

Documenti da presentare
Non è più obbligatorio allegare alla dichiarazione dei redditi la documentazione relativa alle ritenute d’acconto, agli oneri, agli attestati di versamenti, ecc. Tuttavia bisogna aver cura di conservarla diligentemente almeno fino a quanto non è prescritto il termine entro il quale l’amministrazione finanziaria può richiederla: la documentazione relativa per l’anno d’imposta 2012 va quindi conservata fino al 31 dicembre 2017.

Il contribuente che, invitato dall’ufficio delle entrate, non è in grado di esibire la documentazione richiesta, oltre le maggiori imposte saranno irrogate anche le relative sanzioni e gli interessi. (n.b: l’ammontare delle sanzioni è variabile a seconda della violazione per questo non l’ho specificato).

La scelta dell’8 e del 5 per mille
Insieme al modello 730 si deve consegnare al Caf la scheda per la destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille (mod. 730/1) anche se non viene espressa alcuna scelta.
Tutti i contribuenti hanno la facoltà di scegliere la destinazione di una quota dell’Irpef (l’8 per mille) a confessioni religiose o allo Stato, per scopi di carattere sociale, umanitari e religiosi.
Anche quest’anno è prevista la possibilità per i contribuenti di destinare una ulteriore quota del gettito Irpef (il 5 per mille), con lo stesso meccanismo simile a quello previsto per l’8 per mille, alle seguenti finalità:
•    sostegno del volontariato, delle ONLUS, delle associazioni di promozione sociale;
•     finanziamento della ricerca scientifica, dell’università e ricerca sanitaria;
•    attività sociale svolta dal Comune di residenza del contribuente;
•    sostegno delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.
La scelta va espressa, sia per l’una che per l’altra – obbligatoriamente per una sola istituzione – firmando l’apposito modello.

Novità mod. 730/2013
Tra le principali novità contenute nella dichiarazione dei redditi modello 730/2013 relativo ai redditi dell’anno 2012 si ricorda quanto segue:
- non sono dovute l’Irpef e le relative addizionali, perché sostituite dall’IMU, sui redditi dei terreni e dei fabbricati non locati compresi quelli in comodato d’uso gratuito (fa eccezione il reddito agrario dei terreni che continua ad essere assoggettato alle imposte sui redditi);
- il reddito dei fabbricati di interesse storico o artistico concessi in locazione, a partire dall’anno 2012, è soggetto a tassazione prendendo a riferimento il canone di locazione ridotto del 35% (in luogo della riduzione 15% prevista per gli altri immobili locati);
- i redditi di lavoro dipendente prestato all’estero in zone di frontiera, sono imponibili ai fini Irpef per la parte eccedente 6.700 euro. Vanno però indicati in dichiarazione dei redditi al lordo della franchigia e con un apposito codice che li identifica. Ai fini dell’acconto Irpef per il 2013 non si terrà più conto della franchigia di esenzione di 6.700 euro;
- per le spese relative ad interventi di recupero del patrimonio edilizio sostenute dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013 la detrazione d’imposta è elevata dal 36 al 50 per cento, nel limite di spesa di 96.000 euro. Dal 1° gennaio 2012, inoltre, usufruiranno di tale agevolazione anche gli interventi finalizzati al conseguimento di risparmi energetici e gli interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, se è stato dichiarato lo stato di emergenza;
- la detrazione del 55 per cento, relativa agli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici, è prorogata al 30 giugno 2013 ed è estesa anche alle spese per interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria;
- i contributi sanitari obbligatori per l’assistenza erogata nell’ambito del Servizio sanitario nazionale versati con il premio di assicurazione di responsabilità civile per i veicoli sono deducibili dal reddito complessivo ma con l’applicazione di una franchigia di 40 euro.

50&PiùCaaf, presente con le sue sedi in tutta Italia, è a tua disposizione sia per la verifica e trasmissione del Mod. 730 precompilato dal contribuente, sia per l’assistenza alla sua compilazione. Inoltre, puoi affidarti a 50&PiùCaaf anche per l'elaborazione del Modello Unico il cui termine per il pagamento è il 17 giugno, oppure il 17 luglio con la maggiorazione dello 0,40%.

I servizi di 50&Più Caaf:
.    730 e Unico PF
•    assistenza per il pagamento dell’IMU e per tutti gli adempimenti relativi;
•    predisposizione delle pratiche di Successione;
•    assistenza gratuita per il Servizio di Certificazione ISEE;
•    elaborazione ed invio dei modelli RED, DETR, ICRIC, ICLAV ed ACCAS.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.